Polizia di Stato Taormina

La Polizia di Stato del Commissariato di Taormina, diretta dal Vicequestore Vincenzo Coccoli, sta eseguendo un’ordinanza di misure cautelari in carcere emessa dal Gip del Tribunale di Messina, dott. Salvatore Mastroeni, su richiesta del Sostituto Procuratore della locale Procura della Repubblica, dott.ssa Anna Maria Arena nei confronti di due medici del servizio di emergenza sanitaria 118 di Letojanni.

Abusando dei propri uffici, con artifici e raggiri, i medici si assentavano dal posto di lavoro, per interi turni di servizio, simulandone la presenza e sottoscrivendone l’apposito registro. Le indagini della Polizia di Taormina, coordinate dalla Procura della Repubblica di Messina, hanno permesso di smascherare le reiterate condotte criminose dei sanitari accertate a partire dal 2014 fino al agosto 2016. È stato disposto, altresì, dall’Autorità Giudiziaria il sequestro preventivo di somme di denaro a carico di ciascuno dei medici, in ragione dell’ingiusto profitto accertato ai danni della Pubblica Amministrazione. Maggiori dettagli verranno forniti dalla Questura di Messina a breve

© Riproduzione Riservata

Commenti