Auto Carabinieri

Continua l’attività dei Carabinieri della Compagnia di Taormina contro il fenomeno dei furti in abitazione e negli esercizi commerciali. Dopo la recente operazione che ha portato all’arresto di quattro soggetti catanesi che si erano resi responsabili di un tentato furto in appartamento a Trappitello, per cui ne era scattata la misura cautelare, questa volta i Carabinieri, sovrintesi dal Capitano Arcangelo Maiello, hanno individuato una coppia di cittadini sudamericani residenti in Calabria che dal settembre dello scorso anno sino al mese appena trascorso avevano messo a segno una serie di colpi all’interno di alcuni noti esercizi commerciali del centro storico di Taormina.

Una lunga sequenza di furti. Le modalità di azione dei ladri erano sempre le stesse: con gesti repentini all’interno degli esercizi commerciali fruttando la disattenzione degli addetti ai lavori che nel frattempo servivano altri clienti ed approfittando della folla, che il più delle volte si accalca all’interno dei negozi, mettendo a segno i loro colpi. Negozi di calzature, estetiche, gioiellerie, tutti nel mirino dei due malviventi. In una delle circostanze, presso un ottico della zona erano stati portati via numerose paia di occhiali griffati. Presso una nota profumeria invece il 6 febbraio scorso sono stati rubati numerosi profumi del valore di 1500 euro. Ed ancora: in un negozio di calzature ed accessori due orologi per un valore di 700 euro. Alla fine sono scattate le manette per i due ladri, la cui attività criminale è stata stoppata dai militari diretti dal Capitano Maiello. La complessa attività investigativa posta in essere dai Carabinieri è stata resa possibile dalla massiccia presenza di militari dell’Arma nel territorio ed inoltre e’ stata anche resa possibile dalla rete comunicativa e di informazione dei Cc con la comunità locale che ha saputo collaborare con Carabinieri del luogo.

© Riproduzione Riservata

Commenti