M5S di Taormina plaude alla Regione per lo stop agli scarichi consortili nell’Alcantara

Nota dei grillini taorminesi sul provvedimento disposto da Palermo a seguito delle denunce del movimento: «Abbiamo collaborato con i deputati della Camera e dell'Ars su una vicenda che riguarda la depurazione delle acque e, da questa sinergia attiva, siamo riusciti a sollevare un grande problema ambientale. Ora la questione è giunta ad una soluzione»

0
1199

Il Meetup Taormina a Cinque Stelle ha accolto con soddisfazione il recente provvedimento della Regione che ha disposto lo stop agli scarichi di acque reflue del Consorzio Rete Fognante nelle acque dell’Alcantara. «Il M5S di Taormina, insieme a quelli di Calatabiano e di Giardini Naxos – si legge in una nota dei grillini taorminesi – hanno collaborato a pieno con i Deputati della Camera e dell’Assemblea Regionale su una vicenda che accomuna le tre città la depurazione delle acque e lo scarico diretto sul fiume Alcantara. Da questa collaborazione attiva, siamo riusciti a sollevare un grande problema ambientale ed ora la questione sembra sia giunta ad una soluzione».

Sinergia con i vertici del movimento. «Siamo stati informati dalla Segreteria dell’Assemblea regionale – continua il Meetup Taormina a Cinque Stelle -, che tramite i portavoce Valentina Zafarana e Giampiero Trizzino e dopo l’esposto presentato nei mesi scorsi dall’esponente della Camera dei Deputati Alessio Mattia Villarosa, la Regione Sicilia ha diffidato nei giorni scorsi il Consorzio rete fognante a continuare lo scarico del refluo del depuratore di Giardini Naxos nel fiume Alcantara, e sospende, nelle more del ripristino dello scarico sotto-costa, l’autorizzazione allo scarico. Il documento di diffida e sospensione è già stato inviato l’1 febbraio a tutti i sindaci dei comuni interessati, oltre che al Consorzio rete fognante formato dai Comuni di Taormina, Castelmola, Giardini Naxos e Letojanni».