Da destra: Ninni Panzera, Eligio Giardina, Pietro Di Miceli, Renato Accorinti, Adele Penna
Da destra: Ninni Panzera, Eligio Giardina, Pietro Di Miceli, Renato Accorinti, Adele Penna

È ufficiale la nascita della Fondazione Taormina Arte. È stata adottata oggi dal dottor Pietro Di Miceli, commissario ad acta incaricato dalla Regione, la delibera di trasformazione del Comitato Taormina Arte in fondazione. L’apposito atto pubblico è stato formalizzato alla presenza del sindaco di Taormina Eligio Giardina e del sindaco di Messina e della città metropolitana Renato Accorinti. Era presente anche il segretario generale di TaoArte, Ninni Panzera. È stata quindi posta la prima pietra del lungo e spesso complicato iter che ha portato dopo tanti anni al conseguimento di un primo significativo risultato. Adesso gli enti locali dovranno procedere con l’importante e fondamentale conferimento dei cespiti per rafforzare il valore del patrimonio della fondazione.

Una storia trentennale. La delibera di trasformazione per atto pubblico è stata curata dal notaio Adele Penna. Soddisfazione è stata espressa dal sindaco Eligio Giardina, per il quale si tratta del «conseguimento di un obiettivo inseguito per 30 anni». «Adesso – ha aggiunto il presidente di TaoArte – questo storico traguardo è stato raggiunto, è realtà». Giardina ha anche reso noto che nell’atto approvato viene prevista la stabilizzazione del personale in forza all’ente culturale. I lavoratori saranno parte integrante della nuova Fondazione, il cui statuto prevede anche la centralità richiesta per il sindaco pro-tempore e per la Città di Taormina. L’assunzione di responsabilità del ripianamento dei debiti sarà, invece, a carico della Regione Siciliana.

© Riproduzione Riservata

Commenti