Antonio Lo Monaco, ex assessore ed attuale consigliere di maggioranza
Antonio Lo Monaco, ex assessore ed attuale consigliere di maggioranza

Antonio Lo Monaco, ex assessore ed attuale consigliere di maggioranza, focalizza l’attenzione sui previsti lavori di messa a norma del Palacongressi e crede nei riflessi positivi che il piano di interventi, al via nelle prossime ore, potrebbe imprimere al turismo ed all’economia della città. «Tutti noi abbiamo manifestato dei dubbi e delle perplessità sulla situazione del G7 – ha detto in aula Lo Monaco – ma io voglio essere ottimista. Il sindaco ha detto che c’è una task force a lavoro per sistemare il Palacongressi ed io immagino che, una volta trascorso il G7, a luci spente, potremo finalmente avere un Palacongressi finalmente operativo. Stesso discorso vale per l’elipista. Quando il patrimonio è in gioco si va a discutere di immobili che potrebbero aprire un nuovo percorso e spalancare le porte a delle interessanti prospettive per il territorio».

Eredità a cui dare continuità. «Se erediteremo davvero da questo evento le due opere in oggetto, sarebbe opportuno che sin da adesso il Comune predisponga una gara internazionale per assegnare la gestione del Palacongressi e dare una svolta alla città. Dobbiamo pensare al domani. Bisogna anche ricordare e tenere conto del fatto che c’è già stata una iniziativa di un albergatore, con un progetto sulla funzionalità del Palacongressi e sulla gestione di una struttura che può essere volano per Taormina – ha aggiunto Lo Monaco -. Io, personalmente, sono contrario al fatto che la città amministri il Palazzo dei Congressi. Va fatto un bando internazionale per far decollare questo edificio».

© Riproduzione Riservata

Commenti