Taormina CCPM Operazione Panama

Si è chiusa nei giorni scorsi una importante missione a Panama dei medici della Cardiochirurgia pediatrica dell’Ospedale pediatrico “Bambino Gesù”. Il progetto che ha visto in prima linea anche i medici taorminesi del Centro di Cardiochirurgia pediatrica di contrada Sirina si è svolto presso l'”Hospital del Nino”, dove i medici italiani hanno lavorato insieme ai colleghi panamensi in un team multidisciplinare. Nel corso dei lavori, promossi dall’ufficio della “first lady” panamense tramite l’associazione Mending Kids, sono stati “monitorati” oltre cento bambini affetti da cardiopatia congenita e bisognosi di chirurgia correttiva o palliativa in brevissimo tempo. Di questi, tredici pazienti sono stati trattati con chirurgia a cuore aperto; cinque di loro avevano l’aspettativa di un solo mese di vita. L’ambasciata italiana ha anche organizzato un incontro con rappresentanti della collettività italiana e della missione, coordinata dal dott. Salvatore Agati insieme alla dott.ssa Floriana Di Iorio e costituita da personale medico e infermieristico in regime di volontariato dal Bambino Gesù di Taormina e di Roma.

Eccellenza senza confini. Un’esperienza di assoluto rilievo, dunque, per “gli angeli del cuore”, ancora una volta impegnati in una missione complessa ma soprattutto carica di grande spirito di professionalità e di umanità verso chi soffre e ha bisogno di un intervento e di cuore che possono valere una vita intera. I medici del Ccpm hanno dato il loro prezioso contributo, con l’apporto altamente specialistico che ha salvato tante piccole vite in questi anni e che continua ad essere ogni giorno punto di riferimento per numerosi bambini e per le loro famiglie.

© Riproduzione Riservata

Commenti