Taormina Jane Somerville Cardiochirurgia Pediatrica

Una prestigiosa presenza d’eccezione in queste ore presso la Cardiochirurgia pediatrica di Taormina. Da martedì mattina (sino a venerdì 10 febbraio) si trova al Ccpm di contrada Sirina la professoressa Jane Somerville, considerata la “madre” di tutti i Guch. La prof. Somerville è a Taormina per visitare gratuitamente tutti i ragazzi cardiopatici congeniti adulti. Un altro momento di particolare rilievo, dunque, per il Centro di Cardiochirurgia pediatrica di Taormina che si conferma, dunque, sempre più un presidio altamente specialistico, punto di riferimento per l’emergenza/urgenza nell’intera Sicilia Orientale ma anche per l’utenza della Calabria. La prof.ssa Somerville è stata accolta in modo gioioso dalle famiglie dei bambini ricoverati ed in cura al Ccpm di Taormina, con la presenza della portavoce dei genitori, Caterina Rizzo. Soddisfazione per questa visita è stata espressa anche dai medici (a partire dal primario, il dottor Sasha Agati) e tutto il personale in forza alla Cardiochirurgia pediatrica del “San Vincenzo”. Gli angeli del cuore hanno espresso grande stima a colei che viene considerata una luminare nel campo dell’assistenza ai cardiopatici congeniti.

Una carrieta straordinaria. Professore emerito presso l’Imperial College di Londra, Jane Somerville, alla veneranda età di 83 anni continua il suo generoso impegno al servizio di chi ha bisogno. La prof.ssa Somerville viene riconosciuta come un pioniere internazionale della ricerca sulle malattie cardiache congenite ed è stato il fondatore di Guch, un ente di beneficenza dedicato al supporto di chi soffre di malattie congenite al cuore” (Grown Up Congenital Heart). La sua carriera è iniziata nei primi anni 1950, e da quel momento è stata una delle migliore interpreti al mondo nella cura delle patologie del cuore, all’avanguardia nel trattamento in particolare della malattie cardiovascolari. Proprio Jane Somerville ha fondato il Congresso Mondiale di Cardiologia Pediatrica.

© Riproduzione Riservata

Commenti