Maltempo

Dopo una tregua di qualche giorno, il bel tempo si riallontana e si riaffaccia nuovamente il maltempo. Da qui al week-end si riproporrà, infatti, la necessità di fare molta attenzione al quadro atmosferico che potrà determinarsi forti rovesci temporaleschi nella zona ionica. Dalla sera di oggi 8 febbraio per 24/36 ore, si prevedono infatti precipitazioni, anche a carattere di rovescio o temporale. dalle prime ore di giovedì 9 febbraio, e sempre per 24-36 ore si prevedono venti forti dai quadranti meridionali con locali rinforzi fino a burrasca con mareggiate lungo le coste. La Soris (Sala Operativa della Protezione Civile Regionale) ha comunicato, sulla scorta del bollettino di vigilanza meteorologico nazionale, un livello di criticità moderata per rischio idrogeologico ed idraulico per temporali per i Comuni delle zone di allerta A (versante Tirrenico) ed I (Versante Ionico); un livello di allerta codice arancione e una fase operativa di preallarme.

Possibile alert system. Si prospettano, insomma rovesci di forte intensità, una frequente attività elettrica e forti raffiche di vento. Sino a questo momento non risulta ancora prevista la chiusura delle scuole o la sospensione di attività e fruizione di luoghi pubblici a rischio. Sulla base di quello che sarà l’evolversi della situazione nelle prossime ore, si deciderà se vi sarà la necessità di procedere con la diramazione dell’ormai consueto sistema alert system ed info sms, soluzione che appare possibile se già da mercoledì sera dovesse concretizzarsi il peggioramento atmosferico che si prospetta.

Prevenire i rischi. La segnalazione di prestare comunque attenzione alla situazione in essere rientra nelle attività di prevenzione ed informazione, nel territorio, a tutela della popolazione e per una maggiore consapevolezza degli eventuali rischi. Il Dipartimento regionale della Protezione Civile, unitamente ai sindaci, raccomanda comunque di non sostare nei piani seminterrati e bassi, nei sottopassi e di non transitare e/o sostare nelle zone facilmente allagabili e/o nei torrenti.

© Riproduzione Riservata

Commenti