Funivia di Taormina
Funivia di Taormina

Aggiudicati in via definitiva i lavori per la prevista sostituzione delle cabine della funivia Taormina-Mazzarò. Asm ha definito la procedura di gara ed è stato, contestualmente, anche sottoscritto il contratto tra l’Azienda Servizi Municipalizzati e la “Leitner Spa” di Vipiteno (Bolzano). Si tratta della stessa impresa che nel 1993 ha realizzato proprio l’impianto funiviario taorminese (poi adeguato con i lavori post-frana del settembre 2015) e che adesso sarà chiamata a breve ad effettuare i previsti lavori di sostituzione delle 8 cabine di collegamento tra Taormina centro e la zona a mare (Mazzarò ed Isolabella). L’impresa trentina era stata l’unica a partecipare alla procedura pubblica indetta da Asm per la sostituzione della cabine (divise in due grappoli da 4) che trasportano sino a 12 persone ciascuna.

Adesso le autorizzazioni. «A questo punto, entro il 23 febbraio – spiega il direttore d’esercizio della funivia, l’ing. Sergio Sottile – l’impresa dovrà fornirmi gli elaborati progettuali inerenti le nuove cabine per l’impianto. Dovrò poi redigere una relazione e la inoltrerò agli enti preposti per ottenere le relative autorizzazioni, ed in particolare comunicheremo il tutto all’Ustif». Sottile, d’intesa con il commissario liquidatore di Asm, Agostino Pappalardo, andrà quindi a pianificare il crono-programma degli interventi. La funivia è stata riaperta sabato scorso dopo due settimane di stop per manutenzioni al riduttore di giri ed è probabile che la posa delle nuove cabine avvenga dopo Carnevale: in ogni caso il tutto si compirà prima di Pasqua.

I termini economici. Le attività da porre in essere avranno un costi di 389 mila euro. All’atto della stipula del contratto Asm ha versato alla ditta aggiudicataria il 33% dell’importo di fornitura, un ulteriore 33% verrà dato entro luglio 2017 e il rimanente 34% entro luglio 2018. L’obiettivo è quello di dare all’impianto una veste moderna con vetture in linea col design attuale ed integre nella struttura, e di implementare un sistema di apertura e chiusura porte più efficace. Con le nuove cabine dovrebbe anche avere una visuale migliore dell’esterno l’utenza e dovrebbe anche ridursi il livello di rumorosità e quello delle vibrazioni. Si tratta di un servizio strategico di assoluto rilievo nel sistema turistico e infrastrutturale di Taormina che nel 2016 tra maggio e novembre ha fatto segnare 686 mila passaggi nella cabine della funivia.

© Riproduzione Riservata

Commenti