Tasse. Comune di Taormina
Comune di Taormina

Raffica di rimborsi del Comune di Taormina ai residenti e ad alcune ditte per alcuni errori nel calcolo del pagamento tributi dovuto all’ente locale La casa municipale ha dovuto così emettere 20 tra delibere di Giunta e determine dirigenziali. I rimborsi riguardano, in particolare, Ici 2007-2008-2009-2010 e la Tasi 2014-2015. A seguito di alcune istanze presentate dai cittadini e dalle imprese in opposizione alle richieste di pagamento c’è chi ha fatto presente di aver erroneamente versato, per gli anni 2007-2008-2009-2010-2011, l’imposta Ici in misura superiore rispetto a quanto effettivamente dovuto, poiché, non si era tenuto conto della variazione della rendita catastale, e c’è chi ha fatto presente che quelle stesse bollette invece le aveva già pagate e che si trattava di un doppio pagamento della stessa bolletta.

Somme già pagate. Tra i destinatari di rimborsi anche Enel Italia Srl e Telecom Italia Spa. Nel caso di Enel, dalle verifiche effettuate dal Servizio tributi è emerso che l’utente aveva effettivamente versato nel 2015 la somma dovuta per il pagamento dell’imposta Tasi e si è così determinato adesso un rimborso simbolico di 524 euro. Analogo discorso per Telecom che aveva effettivamente provveduto al pagamento dell’Ici per l’anno 2009 e che ha fatto ricorso chiedendo il rimborso delle somme versate e non dovute al Comune. Accertata la fondatezza dell’istanza presentata da Telecom, a seguito di regolare verifica telematica, eseguita dagli uffici tramite Riscossione Sicilia, si è dedotto che la cifra in oggetto era stata versata “in esubero rispetto a quello dovuto”. Da qui un rimborso dell’importo complessivo di 2 mila 384 euro.

© Riproduzione Riservata

Commenti