Taormina Traliccio Enel

Avviati gli interventi per lo spostamento del traliccio Enel minacciato dalle acque del fiume Alcantara, il cui possibile danneggiamento ha rischiato sin qui di determinare qualche possibile black-out per 3 mila forniture site nella zona che va da Taormina, Giardini, Trappitello sino all’intera Valle d’Alcantara e sino poi alla zona di Giarre. Enel sposterà il palo attualmente posizionato tra Giardini e Trappitello, in prossimità del fiume, e lo posizionerà circa 10 metri più a monte, in un punto maggiormente protetto dalle possibile piene dell’Alcantara. La base in cemento per la nuova collocazione è stata già predisposta, adesso il 3 febbraio avverrà materialmente lo spostamento e l’attivazione del traliccio nel nuovo punto scelto dall’ente erogatore del servizio di energia elettrica. Enel informerà per tempo sulle procedure e i distacchi che si dovranno rendere necessari per qualche ora nell’ambito della procedura di trasferimento della struttura.

Distacco programmato. Si verificherà, infatti, una interruzione programmata del servizio, che potrebbe interessare la zona in oggetto per qualche ora e che, in ogni caso, sarà appunto comunicata da Enel preventivamente ai cittadini. I lavori serviranno a prevenire i ben più gravi disagi che potrebbero determinarsi se il traliccio fosse stato lasciato nell’attuale collocazione, con il fiume che ha ormai scavato il terreno in prossimità del palo. Secondo Enel non vi era il rischio di una caduta del traliccio ma, in ogni caso, in via prudenziale si è deciso di estinguere la problematica e risolverla sin da questo momento per evitare eventuali danni e disagi futuri.

© Riproduzione Riservata

Commenti