Funivia di Taormina verso la riapertura
Funivia di Taormina verso la riapertura

Funivia di Taormina verso la riapertura. Sono infatti in dirittura d’arrivo gli interventi per la manutenzione che stanno interessando in particolare il riduttore di giri dell’impianto. «Se il tempo ci darà una mano e se potremo quindi lavorare in maniera regolare – spiega il direttore d’esercizio della funivia, ing. Sergio Sottile – saremo nelle condizioni di riaprire sabato prossimo (4 febbraio). Ci auguriamo di poter rispettare questa previsione ma siamo molto fiduciosi di poter centrare questo obiettivo». Sottile, ad ogni modo, si è detto soddisfatto dell’andamento degli interventi: «È stato fatto un ottimo lavoro e d’altronde necessario. Abbiamo anticipato delle revisioni che si sarebbero rese, in ogni caso, necessarie più avanti. Nel riduttore c’erano dei residui di fango, che primo o poi avremmo dovuto rimuovere». Il richiamo di Sottile è alla “bomba” di fango abbattutasi sulla funivia nel settembre 2015 e che ha creato gravi danni e ha poi costretto l’impianto alla chiusura sino alla riapertura avvenuta nella primavera dello scorso anno.

Presto le nuove cabine. La funivia di collegamento tra Taormina e Mazzarò è chiusa dal 18 gennaio scorso. Inizialmente si erano ipotizzate un paio di settimane di chiusura ma i tempi saranno decisamente più brevi. Si tratta di un periodo tradizionalmente dedicato agli interventi di ottimizzazione della funzionalità della funivia. Nel caso specifico, stavolta, si è reso necessario sottoporre ad ordinaria manutenzione il riduttore di giri. Una successiva chiusura avverrà poi per il posizionamento delle nuove 8 cabine che sostituiranno quelle attuali e verranno posizionate da Asm non appena sarà stato completato l’iter di gara in corso. Quest’ultimo intervento avverrà in ogni caso prima di Pasqua.

© Riproduzione Riservata

Commenti