G7 Taormina, Italo Mennella
Italo Mennella, presidente Associazione Albergatori Taormina

Salta il sopralluogo previsto nella giornata di giovedì al Capalc dal Comune e dall’Istituto “Pugliatti” per la possibile realizzazione di una Scuola d’Alta Cucina. E mentre l’appuntamento viene rimandato di qualche giorno, proprio sul futuro dell’ex Scuola Convitto Albergo si registra una presa di posizione del presidente dell’Associazione Albergatori Taormina, Italo Mennella, che da tempo ipotizza la collocazione nella struttura di contrada S.Antonio degli studenti attualmente impegnati presso la “Ugo Foscolo” di via Cappuccini. E Mennella torna a spingere nella direzione di un polo scolastico.

Il progetto scolastico. «Mi chiedo perché sul Capalc si debba parlare di Università, sicurezza e tecnici – ha dichiarato Mennella -, Perché per un volta invece non si pensa solo agli interessi della comunità? Ai bambini, e al mondo della scuola, trasferendo tutto in quel bellissimo posto, e visti i tempi e le stagioni, parliamo di un luogo soprattutto sicuro. Si potrebbe e si dovrebbe dare finalmente una scuola, dall’asilo al liceo, degna di questo nome. I servizi possibili e doveroso sono parecchi: tante aule, un ristorante, un teatro, una sala d’aspetto per le mamme, un parcheggio, un giardino recintato, video-sorveglianza. Per non parlare della imprescindibilità di adottare una definitiva soluzione all’infernale traffico di quel quartiere, cioè della via Cappuccini. Non comprendo per quale motivo sia così difficile comprendere certe e cose e adottare delle opportune valutazioni di conseguenza».

© Riproduzione Riservata

Commenti