Nunzio Corvaia, consigliere di
Nunzio Corvaia, consigliere di "ProgettiAmo Taormina"

Il consigliere di opposizione Nunzio Corvaia torna a lanciare frecciate in Consiglio comunale all’indirizzo dell’assessore ai Lavori pubblici, Gaetano Carella. Stavolta la discussione ha riguardato il Piano regolatore generale di Taormina, fermo da ormai 13 anni e cioè da quando fu esitato in Consiglio comunale nel 2004. «Su questo argomento ho visto l’assessore, che è anche consigliere comunale, alquanto attapirato – ha detto Corvaia -. Chiameremo Valerio Staffelli e gli faremo consegnare un tapiro. L’assessore ha parlato di 180 emendamenti sul Piano regolatore ma negli anni scorsi il sottoscritto è stato assessore all’Urbanistica e sono state fatte delle osservazioni con presidente allora dell’assemblea che era, per altro, il collega Eugenio Raneri».

La querelle sulle date. «Abbiamo spedito il Piano a Palermo – ha aggiunto il vice-capogruppo di “ProgettiAmo Taormina” – e successivamente è subentrato in questa legislatura Carella. L’assessore ha dichiarato in aula persino che il Prg era stato approvato nel 2001 senza sapere nemmeno che il Prg non era stato fatto nel 2001 e che, invece, è stato esitato nel 2004 ai tempi della Giunta Turiano, l’8 marzo 2004. L’assessore Carella non conosce gli atti sul Piano regolatore, li vada a rivedere e si documenti con maggiore chiarezza sull’effettivo stato procedurale dell’iter».

© Riproduzione Riservata

Commenti