Gianvito Casadonte
Gianvito Casadonte

Videobank avrebbe fatto il nome di Gianvito Casadonte come componente dello staff che andrebbe a ricoprire la direzione artistica della 63esima edizione del Taormina Film Fest. La notizia sta circolando insistentemente nelle ultime ore ma non è ancora stata ufficializzata. Ufficiale è invece la data di apertura dei plichi digitali contenenti con le offerte riferite alla procedura per le attività di organizzazione e gestione dell’edizione 2017 della rassegna: giovedì 26 gennaio, alle 9.30, la Commissione di gara si riunirà nella sede del Comitato Taormina Arte.

La scelta. Una corsa contro il tempo per mettere in piedi una kermesse che per anni ha costituito un appuntamento importante per il cinema italiano, seconda solo alla Mostra Internazionale d’arte cinematografica di Venezia. Solo quattro mesi per trovare gli sponsor, contattare le case di produzione, accaparrarsi le migliori anteprime mondiali, e cercare di portare a Taormina attori e registi di calibro internazionale e gli appassionati di cinema. Un’impresa certo non facile. La parola adesso passa alla Commissione di gara, composta da Franco Cicero, Alessandro Rais e Ninni Bruschetta, che ha il compito di scegliere chi dovrà organizzare il prossimo festival. TaorminaToday, nei giorni scorsi, vi aveva svelato in anteprima i nomi delle quattro società interessate alla gestione del Taormina Film Fest. Accanto alla Agnus Dei di Tiziana Rocca, che ha gestito il festival fino allo scorso anno, troviamo una società toscana, la Dea Film di Messina capitanata dal giornalista Massimiliano Cavalieri e Videobank. La società che gestisce service e provider dello stesso Festival del cinema di Taormina si presenta con nomi altisonanti nel mondo della cinematografia: il produttore cinematografico Felice Laudadio, il critico cinematografico Enrico Magrelli e la giornalista Silvia Bixio. Alla cordata proposta da Videobank andrebbe ad aggiungersi, secondo le ultime indiscrezioni, anche Gianvito Casadonte.

Chi è Gianvito Casadonte. Classe 1977, arriva a Roma da Montepaone, un piccolo paese della costa ionica calabrese, dove si laurea in arti e scienze dello spettacolo. Gianvito Casadonte inizia a lavorare come assistente alla regia di Riccardo Milani ed entra a far parte della famiglia di Rai 1, nel ruolo di esperto di cinema. Dal 2004 è l’ideatore nonché direttore artistico del Magna Graecia Film Festival, kermesse cinematografica dedicata alle opere prime e seconde che da ben 14 anni premia il meglio del cinema italiano ed internazionale. Nel 2016, ad esempio, ospiti della sua manifestazione sono stati i divi di Hollywood, Matt Dillon e Matthew Modine. Il manager calabrese è anche produttore e direttore artistico del Premio Mimmo Rotella, rientrante tra gli eventi collaterali della Mostra Internazionale del Cinema di Venezia, che negli ultimi anni è stato consegnato a star eccezionali come Al Pacino, Johnny Depp, Mel Gibson e Jude Law. Esperto di cinema per Rai1, componente della Commissione per la cinematografia – Direzione Generale per il Cinema del Ministero dei Beni e delle Attività Culturali del Turismo, membro della giuria dei David di Donatello, Gianvito Casadonte è anche produttore di importanti lavori come l’ultimo cortometraggio girato da Mario Monicelli, “Dietro il Colosseo c’è Monti”.

© Riproduzione Riservata

Commenti