Donald John Trump, presidente eletto degli Stati Uniti d'America
Donald John Trump, presidente eletto degli Stati Uniti d'America

«La Russia al vertice di Taormina? La decisione spetta all’Italia». Si attendeva il segnale di Donald Trump sul dilemma G7-G8 e nelle ore del suo insediamento alla presidenza degli Stati Uniti e il Tycoon il suo messaggio lo ha puntualmente dato attraverso il proprio portavoce. «Aprire alla presenza della Russia in occasione del prossimo G7 presieduto dall’Italia? Sta a loro decidere». Così Sean Spicer, portavoce in pectore dell’amministrazione Trump, ha risposto ai giornalisti che chiedevano novità sull’ipotesi di un invito alla Russia da parte dell’Italia per il summit che si terrà a Taormina il prossimo maggio.

Asse Usa-Italia. Si va, dunque, delineando un asse Usa-Italia in vista del G7 (o G8) di maggio, con il Regno Unito che viene ritenuto altro possibile partner di riferimento per la Casa Bianca. Non a caso l’amministrazione Trump ha scelto per i due ambasciatori, Armando Varricchio e Sir Kim Darroch, alla cena preinaugurale in onore del corpo diplomatico a Washington. Trump si è intrattenuto in una lunga conversazione con Varricchio e la discussione potrebbe aver riguardato proprio la questione della due giorni internazionale in agenda in Sicilia. A questo punto, Trump si prepara a rompere gli indugi e consegna all’Italia la decisione più importante. Le strade che si aprono davanti all’Italia sono due: invitare Putin e la Russia a Taormina, dando in pratica scacco matto alla Germania che si mostra contraria al ritorno al G8, o più semplicemente tergiversare e rimandare la questione? Ma in tal caso non sarebbe un bel modo di dare il benvenuto al Tycoon….

© Riproduzione Riservata

Commenti