Eligio Giardina, sindaco di Taormina
Eligio Giardina, sindaco di Taormina

«Sul Taormina Film Fest lascio ad altri le polemiche, molto presto assegneremo l’organizzazione della rassegna e tutto avverrà nella massima trasparenza. Siamo ormai vicini alle fasi conclusive dell’iter di gara». Lo ha dichiarato il sindaco e presidente del Comitato TaoArte, Eligio Giardina, che nella mattinata di lunedì ha fatto il punto sulla procedura in atto per l’assegnazione della gestione del festival. «In settimana verranno ultimate le nomine della terna per la commissione di gara – afferma Giardina -. Il componente della Città di Taormina è stato da me indicato nelle scorse ore. Adesso nelle prossime ore farà la stessa cosa Renato Accorinti per la Città Metropolitana di Messina ed anche la Regione Siciliana». Il nome scelto nelle scorse ore da Giardina come componente della terna, in rappresentanza della Città di Taormina, è quello di Franco Cicero, giornalista messinese della Gazzetta del Sud e critico cinematografico. Le altre scelte spetteranno adesso all’assessore al Turismo, Anthony Barbagallo e al sindaco di Messina, Renato Accorinti.

L’attacco di Raneri. Sulla questione Giardina rassicura, dunque, sugli scenari, mentre nuove frecciate sono arrivate ancora una volta dal consigliere di opposizione, Eugenio Raneri, che in questi mesi ha contestato il bando e che lo aveva segnalato con apposita nota all’Anac e alla Commissione Antimafia dell’Ars. «Dal 16 dicembre scorso ad oggi – ha detto Raneri -, ancora nulla, si aspetta la nomina della Commissione per la verifica della regolarità delle domande pervenute e dell’idoneità dei soggetti interessati per redigere l’elenco dei ritenuti idonei. Si attende anche l’esame delle proposte con relative offerte. Su Taormina Arte tutto tace ed il silenzio è totale. L’insindacabile giudizio del Comitato è quello di perdere tempo?».

© Riproduzione Riservata

Commenti