Taormina Casa di Riposo Carlo Zuccaro
Taormina Casa di Riposo Carlo Zuccaro

Riavvicinamento tra il Comune di Taormina e la società “Villa Erminia Srl” (con sede a Pedara), che lo scorso anno si era aggiudicata la gara d’appalto per la gestione della Casa di Riposo “Carlo Zuccaro”. La casa municipale, come si ricorderà, aveva disposto l’annullamento dell’aggiudicazione, con apposita determina dirigenziale. Nella circostanza venne contestata a “Villa Erminia” “l’assenza dei requisiti previsti dalla normativa vigente e indicati nel bando/disciplinare”. Da lì è poi scattato il contenzioso e ora le parti si sono incontrate, con i rispettivi legali, per verificare le possibilità di arrivare ad un punto di intesa.

Schiarita con “Villa Erminia”. «Ci siamo incontrati venerdì scorso con la società che aveva vinto a suo tempo la gara – ha reso noto il sindaco Eligio Giardina – e con i loro legali stiamo verificando se ci può essere un componimento della vicenda, sempre sulla base ovviamente dei necessari presupposti normativi. Vedremo se potrà essere riammessa la loro posizione». «Ad ogni modo – ha comunicato lo stesso Giardina – presumo e prevedo si vada verso una chiusura di circa 2 mesi della Casa di riposo, per lavori di ristrutturazione e messa a norma della struttura. In quel periodo ci faremo carico di trasferire gli anziani in delle strutture idonee».

Quale scenario per gli anziani? A breve dovrebbe esserci, per altro, un nuovo sopralluogo della Regione Siciliana e dell’Asp Messina per chiarire la situazione della Casa di Riposo di Taormina, formalmente chiusa dall’Assessorato alla Famiglia ma dove i 28 anziani ricoverati attendono ancora di sapere se e quando dovranno essere trasferiti altrove. Nell’edificio le carenze in atto sono ormai emerse in modo tanto evidente quanto impietoso. L’attuale ente gestore, l’Associazione Istituto S.Alessio, ha diffidato con due comunicazioni trasmesse a Palazzo dei Giurati la casa municipale sulla situazione attuale di impasse dell’immobile. D’altronde proprio l’associazione ha evidenziato di non essere più in grado di operare, essendo stata cancellata dall’apposito albo regionale e la stessa ha perciò chiesto al Comune di procedere immediatamente allo spostamento degli anziani e di farsi carico della loro situazione, invitando – se ciò non dovesse avvenire a breve – la Prefettura e la Regione a sostituirsi al Comune in questi necessari adempimenti. Sono 28 gli anziani ricoverati nella Casa di Riposo taorminese, di cui esattamente 13 a carico del Comune di Taormina.

© Riproduzione Riservata

Commenti