Taormina Giro D'Italia

Non solo G7 nel maggio d’eccezione che vivrà Taormina quest’anno. Il grande appuntamento sarà, ovviamente, quello del vertice dei Capi di Stato e di Governo del 26 e 27 maggio ma prima ancora di quella due giorni, la Città di Taormina sarà interessata dal passaggio del Giro d’Italia nella data del 10 maggio. Per questo nei prossimi giorni Comune di Taormina e Città Metropolitana di Messina faranno il punto della situazione in riferimento alla situazione della Via Pirandello, arteria di competenza della ex Provincia, dove transiterà la corsa rosa e che necessita di una serie di interventi di rifacimento e ammodernamento dell’asfalto.

Il percorso previsto. Le strade da cui passerà il Giro saranno quelle di accesso/uscita di Taormina, ovvero la via Garipoli (bretella A18) e la via Pirandello. Nel primo caso i lavori di sistemazione dell’asfalto dovrebbero essere attuati nell’ambito delle opere per il G7 e con una parte dei 15 milioni stanziati dal Governo per il summit politico di fine maggio. Nel caso della Via Pirandello bisognerà, invece, discutere quali interventi andranno eseguiti, a quanto ammontano le opere da porre in atto e concordare anche l’organizzazione del Giro d’Italia.

Fondi Cipe per il Giro. A sostegno della sistemazione delle strade interessate dal passaggio del Giro d’Italia il Comitato interministeriale per la programmazione economica (Cipe) dovrebbe mettere a disposizione una relativa copertura finanziaria. Si andranno poi a concordare ulteriori dettagli anche con l’Anas, per quanto riguarda invece la Via Nazionale, la SS114 che si affaccia sul litorale di Taormina, anch’essa interessata dal passaggio della tappa del 10 maggio, la Pedara-Messina di 157 km.

La tappa del 10 maggio. La carovana del Giro d’Italia passerà il 10 maggio da Francavilla di Sicilia al km 73, Gaggi al km 85, da Giardini Naxos al km 91, e poi Taormina al km 99. Previsto il passaggio della corsa anche da Letojanni al km 104, e infine i vari centri abitati della riviera ionica con Santa Teresa di Riva, Roccalumera, Ali Terme, sino a Scaletta, Porto Santo Stefano, Tremestieri e infine l’arrivo a Messina ad appannaggio dei velocisti.

© Riproduzione Riservata

Commenti