Taormina Mensa scolastica

Rientro dalle vacanze senza mensa per i bambini della scuola dell’infanzia di Taormina. Anno nuovo, problemi vecchi. Il comune non ha ancora provveduto all’espletamento del bando di gara per l’affidamento definitivo, fino alla conclusione dell’anno scolastico, del servizio mensa nelle scuole dell’infanzia cittadine. Molti genitori sono sul piede di guerra perché è ingiusto che a pagare le colpe della mala gestione della macchina amministrativa siano proprio i più piccoli. «Auspichiamo che nel più breve tempo possibile siano avviate le procedure per il bando di gara in modo da garantire la stabilità del servizio – afferma la dirigente del Comprensivo 1, Carla Santoro –  e finalmente si metta fine ai disagi arrecati ai bambini e alle famiglie».

Il servizio. Dall’inizio delle attività di refezione, avviate il 3 ottobre scorso, si è proceduto con l’affidamento diretto del servizio in attesa che venisse approvato il bilancio. L’ultima delibera con cui la Giunta comunale stanziava 22 mila 225 euro copriva, in via provvisoria, il servizio di refezione scolastica dal 1 novembre al 21 dicembre. Ma al rientro dalle vacanze: la sorpresa. Nonostante il bilancio di previsione 2016 è stato approvato i bambini della scuola dell’infanzia sono rimasti senza mensa. «Il servizio mensa è ancora sospeso– continua la preside – pare che il comune voglia procedere ancora una volta con l’affidamento diretto, ma ci vorranno dai 10 ai 15 giorni, in attesa dell’espletamento del bando di gara per l’affidamento definitivo del servizio mensa fino alla conclusione dell’anno scolastico». L’unica certezza, almeno per il momento, è che si dovrà aspettare ancora.

© Riproduzione Riservata

Commenti