Taormina. Casa di riposo, il M5S vuole chiarezza: «Accertare le responsabilità»

Il Meetup Taormina a Cinque Stelle chiede «Una sistemazione idonea per gli anziani della struttura di contrada S.Antonio chiusa nei giorni scorsi dalla Regione. Abbiamo informato i nostri portavoce regionali»

0
395

Il Meetup Taormina a Cinque Stelle esprime «solidarietà agli anziani ospiti, alle loro famiglie ed ai lavoratori della Casa di riposo “Carlo Zuccaro”». La presa di posizione dei grillini taorminesi concerne la struttura che nei giorni scorsi è stata chiusa dalla Regione Siciliana per problematiche di carattere “igienico-sanitarie” e “strutturali”. Il Meetup auspica su questa vicenda «una rapida soluzione da parte del sindaco e di tutta l’Amministrazione Comunale per una rapida ed adeguata sistemazione per chi da oggi non ha più un tetto sopra la testa ed ha bisogno di cure continue. Abbiamo già informato i Portavoce del M5S Sicilia su questa problematica».

Lo sfratto senza colpa. «Chi ha causato questa situazione – aggiungono i grillini – dovrà essere individuato e messo davanti ai cittadini, prendendosi le proprie responsabilità. La Regione ha decretato la chiusura della Casa di riposo e la Regione adesso dovrà prendere i provvedimenti contro chi ha portato la situazione a questo livello. Adesso il Comune non può scaricare il problema a terzi ma attivarsi per poter trovare una sistemazione idonea agli anziani ospiti al momento sfrattati senza colpa».

Nuovo sopralluogo in vista. La vicenda della Casa di riposo arriverà ad un bivio, probabilmente decisivo, nei prossimi giorni quando la Regione (Assessorato alla Famiglia) e l’Asp Messina effettueranno un nuovo sopralluogo per accertare le condizioni della struttura, come richiesto dal Comune di Taormina. La casa municipale confida in un ravvedimento da parte della Regione, che possa portare al mantenimento in attività della struttura. A quel punto si dovrà risolvere il problema dell’ente gestore, poiché l’attuale società che ha sinora gestito la struttura è stata cancellata dall’apposito albo regionale. Intanto gli anziani, comprensibilmente tristi e preoccupati per quanto sta accadendo, si trovano ancora nella Casa di riposo di contrada S.Antonio e la speranza è che si riesca a trovare una soluzione in grado di farli rimanere a Taormina ed evitare il trasferimento in altri centri.

SHARE