Taormina, piazza Santa Caterina sotto la neve
Taormina, piazza Santa Caterina sotto la neve

Il Comune di Taormina ha dato incarico con apposita somma urgenza ad una ditta per procedere all’esecuzione di opere dedite a liberare le strade principali sommerse dalla neve e da venerdì sera ormai divenute impraticabili. «Abbiamo disposto una somma urgenza – spiega il vicesindaco ed assessore alla Protezione Civile, Mario D’Agostino – per liberare in qualche modo le strade principali con una ditta incaricata che provvederà ad intervenire, dal Capo Taormina e la via Pirandello a salire e da Spisone sino alla via Garipoli (bretella A18) e lungo la via Crocefisso e la via Kitson. Avevamo contattato già nella serata di venerdì la Città Metropolita di Messina ma i loro mezzi sono impegnati nelle comunità montane e così si è reso necessario prevedere un intervento immediato direttamente da qui, sul territorio». «La Giunta sta seguendo l’evolversi della situazione – ha aggiunto il vicesindaco -. Siamo in costante contatto con la Protezione Civile sia per monitorare lo stato dei luoghi e soprattutto per avere contezza in tempo reale delle condizioni atmosferiche per le prossime ore». L’Esecutivo ha ribadito l’invito a «evitare di spostarsi se non necessario e a rimanere in casa sino a quando la situazione meteo non sarà migliorata».

Disagi nelle strade taorminesi. La neve ha completamente ricoperto tutto il territorio, rendendo ovviamente quanto mai complicato il passaggio nelle arterie stradali sia per i mezzi che per i pedoni. In diverse zone della città si sono verificati disagi e qualche momento anche di tensione con auto rimaste bloccate nel mezzo delle carreggiate lastricate di ghiaccio e cittadini costretti a fare gruppo per spingerle e spostarle. Le auto circolano al momento, per forza di cose, soltanto con le catene o in assetto da pneumatici invernali e chi non lo ha fatto è rimasto subito impantanato.

© Riproduzione Riservata

Commenti