Un vertice tenutosi a Palazzo dei Giurati nelle scorse ore ha avviato la predisposizione del Piano sanitario in vista del G7. Al tavolo si sono trovati gli addetti ai lavori della Regione, dell’Asp, delle centrali operative e Sues 118 e le forze di Polizia sanitaria. Tra i presenti il dott. Sebastiano Lio, dirigente del Servizio Emergenza Urgenza della Regione Siciliana ed il dott. Gaetano Sirna, manager Asp Messina, ed inoltre anche il dott. Enzo Picciolo, Referente Asp per l’Emergenza Urgenza. Si punta ad organizzare il Piano sanitario e in quest’ottica è stato fatto un primo punto della situazione, come richiesto dalla Prefettura di Messina. Proprio il Prefetto, Sua Eccellenza Francesca Ferrandino, ha infatti voluto l’avvio di un confronto operativo mediante una task force che dovrà predisporre gli appositi servizi sul territorio in previsione dell’appuntamento del 26 e 27 maggio che vedrà arrivare a Taormina i principali Capi di Stato e di Governo del mondo ed un totale di ben 35 delegazioni.

Stretta finale per l’elipista. Si tratta, insomma, di prevedere come accogliere le personalità sia per quanto concerne l’ordinario che nel contesto, appunto, dell’emergenza urgenza. L’Ospedale San Vincenzo di Taormina sarà al centro, ovviamente, della parte assistenziale. Il tavolo delle scorse ore ha discusso quali saranno gli aspetti operativi di pertinenza sanitaria, tenendo anche conto che a breve verrà individuata in via definitiva l’area destinata ad essere sede di elipista. Anche in questa ottica, sia per l’elisuperficie che per ottimizzare la situazione del presidio ospedaliero, nei prossimi giorni verranno effettuati una serie di appositi sopralluoghi.