«Sono soddisfatto di questo primo incontro e fiducioso che tutto possa essere svolto nel miglior modo possibile». Così si è espresso il sindaco Eligio Giardina al termine del faccia a faccia di stamattina a Palazzo dei Giurati con il commissario straordinario per il G7, Riccardo Carpino. «Il Commissario Carpino – ha detto Giardina – ha dato massima disponibilità a lavorare al nostro fianco e possiamo quindi guardare con una certa serenità all’appuntamento che ci attende a fine maggio. Abbiamo esaminato le proposte che avevo già fatto alla Presidenza del Consiglio dei Ministri e in questa prima riunione abbiamo ora discusso le priorità da attuare. Spero davvero, e ne sono convinto, che i tempi possano consentirci di concretizzare le cose che auspichiamo. In primis va messo a norma il Palacongressi e va sistemata la strada che porta dal Corso Umberto al Teatro Antico con una nuova pavimentazione, poi ci sarà la realizzazione dell’elipista ed inoltre la villa comunale che va riqualificata. Andremo anche ad abbellire ed asfaltare le strade».

Anche Casteltauro nell’elenco G7? «Tra le cose che proporrò di inserire nell’elenco operativo per il G7 – conclude Giardina – c’è anche la sistemazione della scalinata di Casteltauro: non sarà una priorità ma comunque è uno di quei lavori che proveremo a fare». Si ipotizza, infatti, un inserimento nell’elenco dei lavori per il G7 anche dell’intervento da tempo atteso per consentire la fruizione del castello di Taormina. Su questo fronte, a quanto pare, si ipotizza un intervento per un importo pari a circa 35 mila euro.