Taormina, 42° edizione del Tuffo a Mare e Corsa di Capodanno
Taormina, 42° edizione del Tuffo a Mare e Corsa di Capodanno

Tradizione rispettata e grande successo a Taormina nel giorno di Capodanno per la 42° edizione del Tuffo a Mare e Corsa, la storica manifestazione podistica organizzata dal Marathon Club Taormina, che ormai dal lontano 1974 saluta il nuovo anno nella Perla dello Ionio all’insegna dello sport. Col ricordo ancora vivo dell’intramontabile figura di Chico Scimone, il “nonnetto sprinter” che fu creatore di questa corsa, e sotto l’organizzazione dell’Asd Marathon Club Taormina con la supervisione della Fidal Messina, circa 200 atleti provenienti da tutta la Sicilia e da fuori regione si sono dati appuntamento di fronte al mare di Villagonia, dove una ventina di temerari non hanno rinunciato a tuffarsi nelle acque gelide per il primo bagno dell’anno. Subito dopo, tutti al via della gara podistica che, attraversando la bellissima baia di Isola Bella e attraverso le impervie salite verso il centro storico, si è conclusa al fotofinish del belvedere di Piazza IX Aprile.

I vincitori. A tagliare per primo il traguardo, percorrendo con il tempo di 28,47 minuti il tracciato di 7 chilometri e mezzo, è stato Antonio Ferrara della Etna Trail Linguaglossa del presidente Carmelo Santoro, Prima tra le donne, invece, l’atleta della Asd Run 8 Team di Pavia Giordana Baruffaldi che ha chiuso con il tempo di 34,50 minuti. Tra i podisti taorminesi, il primo a giungere al traguardo è stato Wiliam Barbera, che si è aggiudicato così il Trofeo alla memoria di Melo La Torre. Per la gara non competitiva, infine, a vincere il Trofeo intitolato a Roberto Baratta è stato Santo Scopelliti proveniente da Genova con il tempo di 31,07 minuti. Un successo sportivo che non conosce età, quello del Corri Capodanno a Taormina, dal più giovane Emanuele Muscolino classe 1996 atleta dell’Asd Marathon Club Taorminache si è aggiudicato la categoria dei più giovani, al più anziani Rosario Calamarà Rosario classe 1939 tesserato per l’Asd Stile libero Messina che si è aggiudicato la categoria Sm/75 e Erminia Nevoso classe 1939 dell’ Atletica Pavese.

La premiazione. A fine gara, dopo un rinfresco offerto dagli organizzatori, con il presidente Carmelo Mobilia e il vice, Alfio D’Amore, festa e tanto entusiasmo per la premiazione dei primi tre classificati per categoria tra gli uomini, e per le prime dieci donne. Durante la premiazione anche un momento di grande commozione quando il Marathon Club Taormina ha voluto ricordare consegnando al primo classificato della gara non competitiva il trofeo intestato a Roberto Baratta, sportivo taorminese e podista tragicamente scomparso nel 2015. Presenti alla manifestazione il vicesindaco, Mario D’Agostino, l’assessore comunale al Turismo, Salvo Cilona (che ha anche preso parte alla corsa di Capodanno), e il fiduciario regionale del Gruppo Giudici e Arbitri della Federazione italiana di Atletica leggera, Angelo Battaglia.

© Riproduzione Riservata

Commenti