Joseph al violino e Maria Assunta Munafò al pianoforte
Joseph al violino e Maria Assunta Munafò al pianoforte

«Il potere della musica per alleviare il periodo di degenza dei pazienti dell’ospedale San Vincenzo di Taormina». Maurizio Gullotta, direttore artistico della rassegna “Musica in ospedale” spiega le finalità dell’iniziativa promossa dall’Associazione Musicale Almoetia in collaborazione con l’associazione “Orchestra da Camera di Messina”, patrocinata dall’Assessorato regionale al turismo della Regione Sicilia e dal comune di Taormina. «Quando se non nel periodo natalizio – spiega Maurizio Gullotta – diventa necessario trasmettere un po’ di spensieratezza anche a chi si trova in ospedale? Abbiamo voluto nel nostro piccolo ricreare l’atmosfera natalizia per tutti quei pazienti che non hanno potuto trascorrere i giorni di festa in famiglia».

I concerti. Si è conclusa oggi con il concerto di Ivano Biscardi e l’orchestra da camera “Indingo Ensemble” la rassegna “Musica in ospedale”. Cinque i pomeriggi in musica che per tutto il mese di dicembre si sono susseguiti nella cappella del San Vincenzo. Ad aprire la rassegna, lo scorso 17 dicembre, il duo composto da Joseph Arena al violino e Maria Assunta Munafò al pianoforte. Domenica 18 si sono esibiti Marco Solarolo all’oboe e Cristina Monti al pianoforte, mercoledì 21 il duo composto da Martina Mazzola soprano e Giambartolo Porretta al pianoforte e venerdì 23 è stata la volta di Andrea Scalmana alla chitarra solista.

Il bilancio del direttore artistico. «È stata una esperienza positiva nonostante la scarsa affluenza di pubblico – dichiara Gullotta– Ma considerando che è stata la prima edizione siamo abbastanza soddisfatti. Sicuramente vogliamo andare avanti e creare altri eventi coinvolgendo anche gli anziani della casa di riposo. Stiamo pensando – conclude il direttore artistico – di organizzare dei concerti per il periodo pasquale».

© Riproduzione Riservata

Commenti