Saranno tre i componenti della Commissione di gara che sta per insediarsi col compito di procedere alla definizione dell’esito della procedura pubblica indetta da Taormina Arte per assegnare la gestione del Taormina Film Festival 2017. Come reso noto dal sindaco Eligio Giardina, nella qualità di Presidente del Comitato Taormina Arte, è stata infatti prevista la composizione della Commissione di cui faranno parte tre componenti: un rappresentante della Città di Taormina, e nello specifico cioè della presidenza del Comitato, un rappresentante della Città Metropolitana di Messina e un rappresentante della Regione e nello specifico dell’Assessorato regionale al Turismo. I nominativi verranno incaricati e quindi comunicati già nelle prossime ore. Si va, dunque, verso la stretta finale nella discussa vicenda della selezione indetta mediante due avvisi avvenuti il 7 ottobre e poi il 4 novembre dal Comitato Taormina Arte.

Un iter “tormentato”. Si tratta di aggiudicare la gestione della «Rassegna Cinematografica Internazionale di Messina e Taormina – 63ª edizione 2017, da tenersi a Taormina e Messina dal 9 al 17 giugno 2017 (date che ancora non sono certe però), o in altro periodo da definire, per otto giorni consecutive». Già nei primi giorni di gennaio, a quanto pare, potrebbe arrivare il verdetto su chi riceverà l’onore e l’onere di prendere in mano le chiavi dell’evento e verrà definitivamente individuata la società che dovrà così garantire un’organizzazione della rassegna che sia all’altezza ed in linea con la tradizione della manifestazione. In prima istanza, nella fase preliminare della procedura, erano pervenute 6 manifestazioni di interesse e adesso si attende anche di sapere se sia stato confermato quel numero di proposte e soprattutto si aspetta di capire chi avrà la meglio. Sin qui non sono mancate i “fermenti” sull’iter di gara e da più parti sono anzi arrivate aspre critiche sulle modalità procedurali che stanno portando all’affidamento della gestione del prossimo Festival del Cinema e non è da escludere che possano esserci ulteriori code polemiche.

© Riproduzione Riservata

Commenti