Funivia Taormina
Funivia di Taormina

Sarà la “Leitner Spa” di Vipiteno (Bolzano), la stessa impresa che nel 1993 ha realizzato proprio l’impianto funiviario taorminese (poi adeguato con i lavori post-frana del settembre 2015), a effettuare i previsti lavori di sostituzione delle 8 cabine che collegano Taormina centro e Mazzarò. L’impresa trentina, unica a presentarsi in gara, si è aggiudicata, infatti, la procedura pubblica indetta dall’Azienda Servizi Municipalizzati per la sostituzione della cabine (divise in due grappoli da 4) che trasportano sino a 12 persone ciascuna. Le attività da porre in essere avranno un costi di 389 mila euro. All’atto della stipula del contratto Asm verserà alla ditta aggiudicataria il 33% dell’importo di fornitura, un ulteriore 33% entro luglio 2017 e il rimanente 34% entro luglio 2018. La fornitura, posa in opera e collaudo delle cabine dovrà avvenire entro Aprile ma si conta di effettuare l’intervento in oggetto anche in tempi più stretti.

Le nuove cabine. L’obiettivo dell’iter portato avanti dal commissario liquidatore Agostino Pappalardo e dal direttore d’esercizio, ing. Sergio Sottile, è quello di dare all’impianto una veste moderna con vetture in linea col design attuale ed integre nella struttura, e di implementare un sistema di apertura e chiusura porte più efficace. Con le nuove cabine dovrebbe anche avere una visuale migliore dell’esterno l’utenza e dovrebbe anche ridursi il livello di rumorosità e quello delle vibrazioni. Si tratta di un servizio strategico di assoluto rilievo nel sistema turistico e infrastrutturale di Taormina che quest’anno tra maggio e novembre ha fatto segnare circa 700 mila passaggi nella cabine della funivia. Il liquidatore Pappalardo ha dato mandato all’ing. Sottile di contattare l’impresa «per la stipulazione del contratto con la massima urgenza e ove possibile di avviare le procedure e/o i lavori della fornitura».

© Riproduzione Riservata

Commenti