La buca apertasi nel week-end in piazza Pablo Pino a Mazzeo
La buca apertasi nel week-end in piazza Pablo Pino a Mazzeo

La voragine creatasi lo scorso fine settimana in piazza Pablo Pino, accanto ad un chiosco e alla sommità della foce di un torrente, tiene sempre più in apprensione i residenti di Mazzeo. Doveva essere transennata ma cosi non è stato. Soprattutto ci si aspettava che venisse fatta in tempi immediati una somma urgenza per procedere alla sistemazione del terreno e invece la buca presente nella centralissima piazza della frazione di Mazzeo è ancora lì e ha già rischiato di essere per ben due volte “teatro” di qualche rovinosa caduta o di circostanze ancora peggiori. Dapprima si è verificata la disavventura già domenica stessa di una signora che incautamente si trovava in prossimità della voragine è scivolata e che è stata soccorsa da alcuni passanti. E, in attesa che il Comune di Taormina intervenga, sono stati posizionati dai residenti stessi dei pezzi di ferro dentro la buca, visibili all’esterno al fine di segnalare il pericolo.

Paura per un bambino. Nelle scorse ore c’è stato, tuttavia, qualche momento da brivido quando una mamma del luogo si trovava in piazza Pablo Pino col proprio bambino di 4 anni e quest’ultimo, approfittando di un istante di distrazione della donna, si è messo a correre sino a portarsi in prossimità della voragine. Solo per circostanze fortuite, richiamato a gran voce dalla mamma, il bimbo si è allontanato dalla buca ed è stato da lei messo in salvo prima che potesse accadere davvero qualcosa di grave. L’auspicio è che la voragine di piazza Pablo Pino venga sistemata in fretta, perché se ormai è ben visibile agli adulti, può comunque rappresentare un’insidia per i più piccoli, come avvenuto in questa recente circostanza.

© Riproduzione Riservata

Commenti