G7 Taormina. Paolo Gentiloni Silveri, presidente del Consiglio dei ministri della Repubblica Italiana
Paolo Gentiloni Silveri, presidente del Consiglio dei ministri della Repubblica Italiana

Vigilia di Natale con imminenti novità in arrivo sul G7 di Taormina. Tra oggi e domani, infatti, è attesa (a meno di ulteriori rinvii) la nomina del Commissario straordinario per il vertice dei Capi di Governo e di Stato del 26 e 27 maggio. Il Consiglio dei Ministri, in seduta ancora da decidere, dovrebbe riunirsi o nella giornata odierna o nella mattinata di domani, per affrontare alcuni punti tra i quali in particolare il “caso Montepaschi” e nell’occasione dovrebbe arrivare l’indicazione sul nominativo di chi sarà chiamato a sovrintendere l’organizzazione e soprattutto la fase operativa dei lavori per il G7. Il CdM si appresta a riunirsi d’urgenza prima del Natale perché, come detto, c’è da dare il via libera ai 20 miliardi di debito aggiuntivo con i i quali il Governo Gentiloni vuole evitare i rischi di un “bail in” bancario sui risparmiatori e sulle imprese che ricevono il credito dall’istituto eventualmente destinato a finire in risoluzione.

Cantieri G7 da avviare. I tempi sono stretti anche perché venerdì altri impegni istituzionali attendono il presidente del Consiglio, Paolo Gentiloni, e il ministro dei Beni Culturali e del Turismo, Dario Franceschini, attesi (alle 15.30) a Pompei alla riapertura di parte della Casa dei Vettii e la messa in sicurezza dell’intera Regio VI agli Scavi. E allora ecco che nell’arco di 24-48 si potrà capire se arriverà la fumata bianca sul commissario per il G7. Altrimenti se ne riparlerebbe a gennaio, mentre i tempi per l’avvio dei cantieri appaiono ormai strettissimi e le scadenze operative in vista di maggio iniziano ad avvicinarsi sempre più rapidamente. E, intanto, è anche slittato il colloquio previsto nelle scorse ore tra il sottosegretario Maria Elena Boschi e il sindaco Eligio Giardina, per impegni istituzionali sopraggiunti all’ex ministro. «Ad ogni modo mi risulta che da qui a venerdì dovrebbe arrivare la nomina del commissario – ha confermato il primo cittadino della Perla dello Ionio -. Cosi mi è stato riferito da Roma, aspettiamo fiduciosi».

© Riproduzione Riservata

Commenti