Nello Lo Turco, sindaco di Giardini Naxos
Nello Lo Turco, sindaco di Giardini Naxos

«Fare in fretta per salvare il depuratore. Stiamo attivando tutti gli enti preposti. Non c’è più tempo da perdere, bisogna avviare gli interventi di salvaguardia degli impianti». Lo ha dichiarato il sindaco di Giardini Naxos, Nello Lo Turco, che sta seguendo da vicino l’emergenza riguardante la possibile inondazione dell’Alcantara nel depuratore consortile di Pietre Nere. «Bisogna intervenire immediatamente, il muro è stato evidentemente scavato dall’azione erosiva del fiume – ha detto Lo Turco. È arrivato il momento di agire. Stiamo cercando di trovare una soluzione con la Protezione civile per avere quei fondi imprescindibili per mettere in sicurezza l’impianto. È chiaro che non è più tempo di tergiversare. I quattro Comuni stiamo cercando di fare la nostra parte, versando le quote dovute al Consorzio e quindi mettendolo nelle condizioni di effettuare intanto una somma urgenza ma occorrono, appunto, i fondi del progetto da circa Un milione e mezzo che abbiamo da tempo posto all’attenzione delle autorità regionali».

Rischio black out. «Abbiamo attivati i canali palermitani per sollecitare la definizione – continua Lo Turco – e c’è da tenere conto anche del pericolo che potrebbe derivare da una eventuale caduta del palo Enel che c’è lì in zona, e che potrebbe determinare un black-out. Il Comune di Giardini nei giorni scorsi ha versato 220 mila euro al Consorzio ma si tratta comunque di somme arretrate che rientrano nell’ambito delle pendenze che i quattro Comuni hanno nei confronti dell’ente consortile. Adesso c’è bisogno dei fondi della Regione e c’è la necessità soprattutto di un intervento immediato da parte del Genio Civile o della Protezione Civile per risolvere l’emergenza in atto e scongiurare il peggio».

© Riproduzione Riservata

Commenti