Asilo nido, Carmelo Leonardi, consigliere di maggioranza e capogruppo di
Carmelo Leonardi, consigliere di maggioranza e capogruppo di "Diventerà Bellissima"

«Più attenzione per l’asilo nido comunale, dalla caldaia che non funziona alla disinfestazione che non viene fatta». La richiesta all’Amministrazione arriva dal capogruppo di “Diventerà Bellissima”, Carmelo Leonardi, presidente del Comitato di Gestione dell’Asilo nido. «Le maestre, nel corso di un colloquio con me di qualche giorno fa – ha detto Leonardi – si sono lamentate e si chiedevano come mai la caldaia non fosse stata ancora attivata, a differenza delle scuole in cui invece funziona. Ed era anche meravigliata la segretaria comunale di questa problematica, perché da due mesi era stata prodotta una delibera di impegno di spesa. Ci eravamo mossi già il 12 giugno, con apposito verbale inerente una serie di piccole carenze su questa vicenda, e avevamo detto che c’erano buchi nelle porte e un condizionatore che non funziona. È stato montato uno scaldabagno che non può alimentare i termosifoni. Le maestre mi hanno chiesto perché non venga messa la caldaia e mi augurerei che si stia provvedendo, visto che stiamo parlando di bambini».

Il giallo della disinfestazione. «Era stata anche avanzata una richiesta di disinfestazione, una cosa logica per bambino da 0 a 3 anni in via precauzionale e cautelativa, e vorrei sapere in base a quale presupposto scientifico e per quale motivo chi era preposto a fare il sopralluogo abbia deciso di non farlo. È storia nota tutto ciò che oggi sentiamo ovunque, dalle notizie che ci vengono date dai media in altre località italiane, di problemi virali, batteriologici e dei rischi di meningite. Perché a Taormina non si intende fare questa prevenzione?».

© Riproduzione Riservata

Commenti