G7 a Taormina, l'iter prosegue. La conferma del Ministero dell'Interno

Il Ministero dell’Interno conferma che l’iter sul G7 a Taormina va avanti. L’ulteriore indizio che la caduta del Governo Renzi non avrà nessuna ricaduta nella macchina organizzativa, già in atto a pieno ritmo, arriva dall’avvenuta pubblicazione, nella giornata di lunedì sulle pagine del sito del Ministero dell’Interno, da parte della Prefettura di Messina dell’avviso inerente l’ospitalità e la ristorazione delle Forze dell’Ordine e delle Forze Armate.

L’avviso. «G7 di Taormina, online l’Avviso pubblico per i servizi alberghieri e di ristorazione per le Forze di Polizia e Forze Armate», fa sapere il Ministero con una comunicazione che, a suo modo, ribadisce che l’esito del voto sul Referendum non determinerà cambiamenti nella scelta già avvenuta a suo tempo e che ha individuato Taormina come sede del prossimo vertice dei Capi di Stato e di Governo. «Pubblicato sul sito della Prefettura di Messina, alla sezione “Contratti e Bandi di gara” – comunica il Ministero -, l’Avviso pubblico relativo alla procedura aperta per l’affidamento dei servizi alberghieri e di ristorazione del personale delle Forze di Polizia e delle Forze Armate in servizio di ordine pubblico e sicurezza a supporto dell’evento straordinario “G7 2017 Taormina”». «Le domande di partecipazione dei soggetti interessati – conclude il Ministero – dovranno pervenire, a pena di esclusione, entro e non oltre le ore 10:00 del giorno 19 dicembre 2016 all’indirizzo Pec protocollo.prefme@pec.interno.it. L’Avviso completo, la manifestazione di interesse e le dichiarazioni sostitutive sono scaricabili dal sito della prefettura di Messina».

© Riproduzione Riservata

Commenti