A Taormina uno sportello Europa

«Taormina sarà sede di uno Sportello Europa per i finanziamenti comunitari». Lo annuncia il sindaco Eligio Giardina rientrato nelle scorse ore in Italia da un’apposita missione a Bruxelles, dove al Parlamento Europeo gli è stata prospettata questa iniziativa e ha avuto modo di discutere altri aspetti inerenti l’organizzazione del G7 del 26 e 27 maggio.

Punto di riferimento. «Al momento posso soltanto dire che il Comune di Taormina potrà avere nel proprio territorio uno Sportello Europa che sarà punto di riferimento per le pratiche inerenti l’accesso alle opportunità di finanziamento. Maggiori dettagli potremo darli
quanto prima, andando ad illustrare i contenuti dell’iniziativa e le modalità con cui si organizzerà il servizio». Giardina, come detto, è stato a Bruxelles anche per discutere del G7: «La macchina organizzativa procede a pieno ritmo, soprattutto per quanto concerne gli aspetti delle sicurezza e delle ospitalità sia dei Capi di Stato e di Governo, e quindi degli addetti ai lavori politici e istituzionali che comporranno le 35 delegazioni, sia anche per andare a prevedere l’accoglienza delle Forze dell’Ordine e delle Forze Armate per cui è stato appena indetto un’apposita manifestazione di interesse presso la Prefettura di Messina». «Adesso – continua Giardina – ci auguriamo possa sbloccarsi quanto prima anche la questione dell’atteso avvio dei cantieri per i lavori sul territorio. Ho già ribadito la necessità di una deroga sulle procedure per poter agire in tempi brevi, altrimenti per le varie autorizzazioni servirebbe troppo tempo».

© Riproduzione Riservata

Commenti