Letojanni. Maltempo, Costa: «È il periodo più buio, 15 giorni per tornare alla normalità»

Il sindaco ribadisce ai microfoni di "TaorminaToday" i momenti difficili che la cittadina sta vivendo in seguito al nubifragio dello scorso 25 novembre che ha provocato anche una vittima: «Sono ore complicate, abbiamo chiesto all'assessore Croce supporto non solo in termini di fondi ma ancor prima progettuale. Necessitiamo di un intervento definitivo per un territorio che ha 7-8 corsi d'acqua che rendono veramente difficile il periodo invernale»

Letojanni prova a rialzarsi dopo il dramma dell’alluvione e il sindaco Alessandro Costa, reduce dall’incontro in Comune con l’assessore al Territorio ed Ambiente, Maurizio Croce, ribadisce ai microfoni di “TaorminaToday” la richiesta di sostegno alla Regione e fa il punto della situazione.

«Sono ore complicate, c’è stata anche una vittima. Stiamo cercando di uscire dal periodo più buio ma serviranno almeno altri 10-15 giorni per tornare alla normalità. Abbiamo chiesto all’assessore supporto non solo in termini di fondi ma ancor prima progettuale. Necessitiamo di collaborazione con dei tecnici che possano darci una mano. Letojanni ha bisogno di un intervento definitivo per un territorio che ha 7-8 corsi d’acqua che rendono veramente difficile il periodo invernale. Non abbiamo le professionalità e le risorse per fare progettazioni di milioni di euro. Siamo presenti sui bandi pubblici per ottenere fondi e stiamo cercando di combattere il dissesto idrogeologico ma ora i cittadini chiedono fatti. La scomparsa del signor Saccà ha reso tutto ancor più drammatico, io lo conoscevo ed era un mio amico personale. Sui problemi riguardanti le frane tutto quello che poteva essere fatto in questi anni di sindacatura è stato fatto, per il resto abbiamo fede che la verità prima o poi verrà a galla».

© Riproduzione Riservata

Commenti