Mario D'Agostino, vicesindaco e assessore alle Partecipate
Mario D'Agostino, vicesindaco e assessore alle Partecipate

Il vicesindaco ed assessore alle Partecipate Mario D’Agostino è intervenuto nelle scorse ore in Consiglio comunale sulla problematica delle linee urbane di Asm che la Regione ha recentemente messo in discussione. La prosecuzione delle tratte che riguardano le frazioni di Mazzeo e Trappitello, come si sa, è a rischio per questioni autorizzative e si va verso un momento decisivo per capire l’esito della vicenda. Lunedì avrà luogo una riunione a Palermo tra l’Amministrazione di Palazzo dei Giurati e l’assessorato regionale ai Trasporti.

Chiarezza. «Sulla vicenda delle linee urbane di Asm – ha dichiarato D’Agostino – non so se la riunione prevista per lunedì’ a Palermo scaturisce o meno dalla trasferta del consigliere Corvaia, o se sia invece risultato di interlocuzione che si è creata con la Regione, anche perchè abbiamo un canale aperto con Palermo. Voglio subito sgomberare il campo da equivoci sul mio pensiero. Non si può barattare in nessun caso un servizio sociale per un aspetto economico. Non si può sacrificare – conclude D’Agostino – un passaggio sociale chiave in funzione di un risparmio, ci sono cose che non hanno prezzo. Ma è altrettanto evidente che se dovessimo trovarci spalle al muro e se la Regione dovesse ritenere che quella strada non è percorribile, ci sarebbe il dovere da parte nostra di trovare una soluzione risolutiva, valutando tutte le possibilità e al momento nessuna viene esclusa. L’essenziale è non pesare neppure per un grammo sul cittadino».

© Riproduzione Riservata

Commenti