Taormina - Vista panoramica dalla Piazza IX Aprile - Foto di Franco Motta ©2016
Taormina - Vista panoramica dalla Piazza IX Aprile - Foto di Franco Motta ©2016

Venerdì 25 novembre e sabato 26 novembre Taormina ospiterà gli “Stati Generali del Turismo Siciliano”. Il forum vedrà la presenza di numerose personalità ed addetti ai lavori che operano in ambito regionale e nazionale nel settore turistico e ricettivo a vario titolo. La due giorni di lavori in programma, che si terrà all’Nh Hotel nella Perla dello Ionio, si articolerà in cinque tavoli di lavori e diversi momenti di approfondimento delle tematiche inerenti il turismo, e verrà conclusa dall’assessore al Turismo, Anthony Barbagallo alla presenza del ministro dei Beni e delle Attività Culturali e del Turismo, Dario Franceschini.

Giornata inaugurale. Si inizierà venerdì con i saluti istituzionali del presidente della Regione Rosario Crocetta, del Presidente dell’Ars, Giovanni Ardizzone, del sindaco di Taormina, Eligio Giardina, e del presidente dell’Anci, Leoluca Orlando. Poi l’insediamento dei cinque tavoli tematici. Il tavolo 1 sul tema «Cinema – Un nuova immagine della Sicilia», verrà coordinato da Alessandro Rais (direttore dell’Ufficio Speciale per il Cinema e l’Audiovisivo – Sicilia Film Commission), alla presenza di Egidio Bernava (presidente di Agis Sicilia – Associazione Generale Italiana dello Spettacolo), Paolo Signorelli (presidente di Anec Sicilia – Associazione Nazionale Esercenti Cinema Accursio Sino Caracappa, presidente del coordinamento dei Festival del Cinema in Sicilia), Maria Lombardo (giornalista de La Sicilia), Lucia Sardo (attrice e regista), Simonetta Amenta (produttrice Erurofilm), Marco Alessi (sceneggiatore, regista e produttore – Dugons srl), Filippo Vela (sviluppatore di videogiochi – Sylphe Lab) e Nunzio Famoso (docente di Geografia umana, UniCt).

La filiera produttiva. Il tavolo 2, inerente l’argomento «Teatri – Programmazione e promozione, sviluppo della filiera produttiva. La scommessa di Anfiteatro Sicilia», vedrà intervenire: Francesco Giambrone (coordinatore, sovrintendente della Fondazione Teatro Massimo di Palermo), Orazio Torrisi (regista e produttore teatrale), Roberto Zappalà (direttore del Centro nazionale Produzione Danza Scenario Pubblico CZD), Lino Chiechio (imprenditore – general manager Videobank Spa), Aldo Missale (direttore Capitt – UniCt), Dario Ferrante (direttore Tour Plus – Palermo), Claudio Collovà (direttore artistico Orestiadi), Luca Luzzu (direttore artistico della Fondazione Brass Group Palermo), Giuseppe Barone (direttore del Diparimento di Scienze Politiche e Sociali – UniCt), Toti Piscopo (direttore editoriale di Travelnostop.com). Il tavolo 3, sul tema «Turismo e Impresa – Competitività, professionalità e tradizione, la sfida dell’offerta turistica siciliana alla sharing economy» verrà coordinato da Venera Tomaselli (professore associato di Statistica sociale – UniCt), e vedrà inoltre la presenza di Vincenzo Tumminello (presidente di Sicilia Convention Bureau), Italo Mennella (presidente dell’Associazione Albergatori Taormina e di Ebrts Sicilia), Marcantonio Ruisi (docente di Economia aziendale – UniPa), Giusy Belfiore (presidente dell’Associazione Guide Turistiche Catania), Francesca Vannini (socio fondatore di Addio Pizzo Travel), Pietro Ambra (vicepresidente nazionale Giovani Imprenditori Confcommercio), Carmelo Fichera (Sat Fichera Group), Pietro Fattori (fondazione F.S. Treni Storici), Salvatore Leonardi (delegato Fig Sicilia), Andrea Milazzo (segretario provinciale CnA Catania).

I sapori della terra siciliana. Poi il tavolo 4 che discuterà di Enogastronomia – Percorsi del gusto: l’enograstronomia in Sicilia, i luoghi del sapore tra i prodotti tipici e vitigni autoctoni), coordinatore Concetto Bellia (presidente del Gall Terra dell’Etna e dell’Alcantara), Mariangela Cambria (Cottanera Vini), Federico La Cavera (Feedback – Cous cous Fest), Carmelo Danzì (presidente del Consorzio per la Tutela del ficodindia Dop dell’Etna), Francesco Lauricella (Associazione Le Soste di Ulisse), Gregorio Sparacino (Federazione Strade del Vino), Giovanni Gulisano (direttore del Dipartimento di Agraria – UniRc), Rosario Gugliotta (presidente di Slow Food), Alessandro Di Graziano (Circumetnea), Franz Cannizzo (Nuovaimpresa – Confcommercio Catania).

Obiettivo: valorizzazione. Il tavolo 5 discuterà di «Cultura – Innovazione e creatività un patrimonio da valorizzare» con: Felice Cavallaro (coordinatore, giornalista Corriere della Sera), Gaetano Pendolino (amministratore Pariba Travel Agrigento), Paolo Patanè (direttore Coordinamento Città Unesco Sicilia), Florinda Saieva (Co-Fondatore Farm Cultural Park), don Fabio Raimondi (direttore Ufficio regionale Beni culturali Ecclesiastici), Antonio Purpura (docente ordinario di Economia Applicata – UniPa), Emanuele Spampinato (presidente di Etna Hi Tech), Antonella Ferrara (presidente Taobuk) Marilena Cusenza (Rete Museale e Naturale Belicina), Melino Ficili (Parco Culturale Ecclesiale “Terre d’Etna e Valle dell’Alcantara). In agenda anche un focus su «Turismo studentesco e giovanile – Come favorire la mobilità per riscoprire la natura e le città»; moderatore Totò Scalisi (direttore Ebrts Sicilia), intervengono Davide Faraone (sottosegretario di Stato – Miur), Simona Vicari (sottosegretario di Stato – Mit), Antonino Di Liberto (dirigente Ufficio Politiche Sportive – Miur), Maurizio Croce (assessore regionale al Turismo e all’Ambiente) Mario Bevacqua (presidente emerito Uftaa), Giacomo D’Arrigo (direttore Agenzia Giovani), Liborio Grizzaffi (responsabile del Progetto Intus – Innovazione Tecnologica Applicata – percorsi della memoria). Si parlerà in seguito nuovamente di “Teatri” con: Vincenzo Bonaventura (moderatore, giornalista Gazzetta del Sud), Onofrio Cutaia (direttore generale degli Spettacoli dal Vivo – Mibact), Nunziello Anastasi (Capo segreteria tecnica dell’assessore regionale ai Beni Culturali), Francesco Giambrone (sovrintendente della Fondazione Teatro Massimo Palermo), Roberto Grossi (sovrintendente Ear Teatro Bellini Catania), Pierfrancesco Pinelli (commissario Inda Siracusa) Giorgio Pace (commissario del Teatro Stabile di Catania) e Salvatore Picone (Fondazione Sciascia). “Cinema: una nuova immagine della Sicilia” è il tema di un altro approfondimento istituzionale che verrà moderato da Laura Delli Colli, (presidente del Sindacato nazionale Giornalisti Cinematografici Italiani) con gli interventi di Nicola Borrelli (direttore Mibact), Stefania Ippoliti (presidente del coordinamento Film Commission italiane), Alessandro Rais (direttore ufficio speciale per il Cinema e l’Audiovisivo della Regione Siciliana – Sicilia Film Commission), Massimo Cristaldi (produttore di Cristaldi Film) Piero Messina (regista), Antonino Bartolotta (sindaco di Savoca) e Salvatore Cannizzo (docente di Geografia Culturale – UniCt).

L’importanza delle infrastrutture per lo sviluppo turistico. Nella seconda giornata, sabato 26 novembre, si parlerà di «Infrastrutture: volano dello sviluppo turistico», con Giacinto Pipitone (giornalista Giornale di Sicilia), Giovanni Pistorio (assessore regionale alle Infrastrutture Regione Siciliana), Maria Iacono (parlamentare), Vito Riggio (Enac) Fabio Giambrone (presidente Gesap Palermo), Nico Torrisi (amministratore delegato Sac Catania). Francesco Giudice (presidente Airgest Trapani), Rosario Di Bennardo (presidente di Soaco Comiso), Ettore Morace (amministratore delegato Ustica Lines). Ed ancora: «Turismo e Impresa, competitività, professionalità e tradizione, la sfida dell’offerta turistica siciliana alla sharing economy»: Salvo Toscano (moderatore, giornalista Live Sicilia), Francesco Palumbo (direttore Turismo – Mibact), Mariella Lo Bello (assessore regionale Attività Produttive), Alessandro Baccei (assessore regionale all’Economia), Giuseppe Lupo (vicepresidente Ars), Nello Musumeci (presidente Commissione regionale Antimafia), Vincenzo Falgares (direttore generale dipartimento programmazione della Regione Sicilia), Giuseppe Cassarà (presidente della Consulta Turismo Confcommercio-Sicilia), Venera Tomaselli (docente associato di Statistica sociale – UniCt). Infine altri due momenti di dibattito: «Cultura, Innovazione e Creatività», un patrimonio da valorizzare, con Lillo Miceli (moderatore, giornalista La Sicilia), Alberto Versace (direttore Agenzia Coesione Territoriale), Carlo Vermiglio (assessore regionale ai Beni culturali), Sergio Gelardi (dirigente regionale Dipartimento Turismo), Giovanni Puglisi (presidente emerito Fondazione Sicilia), Ninni Panzera (segretario generale TaoArte), Sebastiano De Luca (presidente sezione turismo Confindustria Messina), Felice Cavallaro (giornalista), Carlo Saggio (componente esecutivo nazionale La Compagnia delle Opere); «Enogastronomia in Sicilia, i luoghi del sapore tra i prodotti tipici e vitigni autoctoni»: Emanuele Lauria (giornalista La Repubblica), Giuseppe Castiglione (sottosegretario alle Politiche Agricole – Mipaaf), Giuseppe Blasi (capo dipartimento Sviluppo rurale – Mipaaf), Antonello Cracolici (assessore regionale all’Agricoltura), Enzo Bianco (sindaco di Catania), Francesco Ferreri (presidente Assovini Sicilia), Vittorio Messina (Confesercenti Sicilia), Concetto Bellia (presidente Gal Terra dell’Etna e dell’Alcantara).

programma-statigeneralidelturismodefinitivo

© Riproduzione Riservata

Commenti