Taormina. Assistenza disabili a scuola, stanziati 23 mila euro per il servizio

La Giunta comunale ha disposto lo stanziamento di 23 mila euro per garantire l’assistenza igienico personale a favore degli alunni diversamente abili non autosufficienti inseriti nella scuola pubblica materna, elementare e media inferiore di Taormina e frazioni. Nonostante le difficoltà economiche dell’ente locale, che è in fase di riequilibrio finanziario, non ci sarà il temuto stop a questo importante servizio che, nell’ambito dell’assistenza scolastica integrata, si rivolge agli alunni che si trovano in condizioni di handicap grave e frequentano le scuole della città di Taormina. Il servizio proseguirà, intanto sino a fine anno, poi si dovrebbero reperire le risorse in bilancio (deve ancora essere approvato il previsionale 2016) necessarie alla prosecuzione delle attività a più a lungo termine.

I dettagli del servizio. «È compito ed obbligo del nostro ente – spiega il vicesindaco ed assessore alla Salute, Mario D’Agostino – garantire l’assistenza scolastica specialistica da svolgersi con personale qualificato, come secondo segmento della più articolata forma di assistenza all’autonomia ed alla comunicazione personale nella vita di tutti i giorni prevista dalle vigenti normative in materia». Il servizio ovviamente si rivolge agli alunni certificati che hanno dei problemi ed ai quali è stato riconosciuto lo stato di gravità, per favorire l’integrazione nel gruppo dei pari e nel contesto scolastico e si esemplifica con la figura dell’assistente alla comunicazione, che viene assegnata alla scuola per favorire e sostenere il percorso di autonomia e di apprendimento dell’alunno, facendo particolare attenzione ai cambiamenti ed ai progressi in itinere. Le figure professionali occorrenti per il servizio sono 1 assistente sociale coordinatore del servizio e 11 assistenti domiciliari per coprire il servizio sino al 22 dicembre 2016. Al dirigente comunale per i Servizi Sociali e la Pubblica Istruzione, Giovanni Coco, è stato dato mandato affinché provveda adesso in tempi brevi alla «predisposizione degli atti gestionali conseguenziali, ed all’espletamento delle procedure di affidamento del servizio».

© Riproduzione Riservata

Commenti