Non basta un solo giorno all’anno per arrestare la violenza sulle donne, ma questo può servire ad accendere il dibattito e la riflessione. Con una risoluzione risalente ormai a diciassette anni fa l’Assemblea Generale delle Nazioni Unite ha designato il 25 novembre come Giornata internazionale per l’eliminazione della violenza contro le donne e ha invitato i Governi, le Organizzazioni internazionali e le Ong ad organizzare in questa giornata attività volte a sensibilizzare l’opinione pubblica. La sezione Fidapa di Taormina, in collaborazione con la sezione di Giardini Naxos, presenta una performance teatrale in chiave tragicomica ideata e messa in scena dalla nostra socia attrice Anna Maria Raccuja.

Storie (d’)Amare. Il testo teatrale è stato ideato da Anna Maria Raccuja e Giuseppe Brancato, e messo in scena dagli stessi autori con la partecipazione di Antonio Palermo. Accompagnati alla chitarra da Salvatore Auteri, con il supporto tecnico di Fabio Maugeri, gli attori rappresenteranno con sottile ironia il dramma della violenza che ancora oggi molte donne sono costrette a subire. L’evento è patrocinato dal comune di Letojanni. «Il sindaco Alessandro Costa e l’Assessore Teresa Rammi – spiega la presidente della sezione Fidapa di Taormina, Paola Casta – sensibili alla tematica in oggetto e credendo, così come noi alla forza della cultura per contrastare la violenza, hanno deciso di patrocinare lo spettacolo. Il costo del biglietto è di sette euro». L’appuntamento è per sabato 26 novembre alle 18 al Palazzetto Polifunzionale di Letojanni in piazza Cagli (con ingresso Via del Mercato ). Lo spettacolo sarà introdotto da una breve relazione tenuta dalla dottoressa Maria Parisi dal titolo «Prevenire la violenza si può! L’incidenza della famiglia e della scuola».

locandina-fidapa-violenza-contro-la-donna

© Riproduzione Riservata

Commenti