Orlando Russo, il sindaco di Castelmola
Orlando Russo, il sindaco di Castelmola

Democrazia partecipata anche al Comune di Castelmola. Il sindaco Orlando Russo ha invitato organismi interessati, Associazioni, Enti, Società, Gruppi Politici, Onlus e anche i liberi cittadini residenti a Castelmola di età superiore ai 16 anni, a presentare al protocollo comunale le proprie idee progettuali per intervento di ripristino ambientale in città entro l’11 dicembre. Si tratta di un progetto che fa parte della piano di coinvolgimento della cosiddetta “democrazia partecipata” che dovrà indicare azioni di interesse comune da applicare sul territorio. Bisognerà, quindi, allegare all’istanza un documento di identità o altro documento di riconoscimento.

Proposte. A titolo puramente esemplificativo, sono state già sottoposte alla valutazione della cittadinanza, le seguenti proposte: sistemazione strade nelle contrade di campagna per rendere più vivibile la viabilità; attività culturali e ricreative. È questo l’effetto di una decisione dell’Assessore Regionale per le autonomie locali e la funzione pubblica che, di concerto con l’Assessore Regionale per l’Economia, ha provveduto, nelle more del riparto definitivo delle risorse per l’anno 2016, all’erogazione tra i comuni siciliani del 60% dell’assegnazione per l’anno 2016 del gettito regionale Irpef. Ai Comuni viene d’altronde disposto di «spendere almeno il 2 % delle somme loro trasferite, in attuazione del presente decreto con forme di democrazia partecipata, utilizzando strumenti che coinvolgano la cittadinanza per la scelta di azioni di interesse comune, pena la restituzione nell’esercizio finanziario successivo delle somme non utilizzate». A Castelmola tale somma è stata quantificata sui 7mila 753 euro.

© Riproduzione Riservata

Commenti