Eseguita nel pomeriggio di mercoledì l’autopsia sul corpo della piccola Nicole, la neonata morta durante il parto nella mattinata di lunedì scorso all’ospedale San Vincenzo di Taormina. L’esame è stato disposto dalla Procura della Repubblica di Messina che ha incaricato il medico legale di accertare le effettive cause della morte della bimba e se vi siano eventuali responsabilità del personale medico-sanitario su quanto accaduto.

In cerca della verità. L’indagine, con il fascicolo aperto dalla Procura, scaturisce dalla denuncia presentata sempre nella giornata di lunedì presso il Commissariato di Polizia di Stato di Taormina dal padre della neonata, che insieme alla moglie (entrambi sono di Giardini Naxos) vuole conoscere la verità sulla tragica fine della gravidanza che – stando al racconto fatto dal papà della bimba alla Polizia – sino a quel momento era stata portata avanti senza complicazioni. È un dolore straziante quello che ha colpito questa famiglia. I genitori di Nicole vogliono che venga accertato se questa sfortunata neonata poteva salvarsi ed avere quella vita che purtroppo non potrà più vivere.

11 indagati. Intanto sarebbero state iscritte nel registro degli indagati della Procura 11 persone, e nello specifico il personale che era di turno nella drammatica mattinata di lunedì. Si dovrà adesso appurare se vi siano, come detto, delle responsabilità ben precise sull’esito tragico della vicenda o se invece la morte sia sopraggiunta per cause non riconducibili all’operato dei medici. L’Asp Messina ha avviato un’indagine interna ed ha effettuato in queste ore i relativi passaggi procedurali finalizzati ad una valutazione da parte dell’azienda sulla correttezza dei protocolli professionali che hanno caratterizzato i fatti.

© Riproduzione Riservata

Commenti