Alfio Rizzieri, 50 enne, istruttore direttivo
Alfio Rizzieri, 50 enne, istruttore direttivo

Tragica fine per un dipendente del Parco Archeologico di Naxos, morto stamattina al Teatro Antico di Taormina all’orario apertura del sito storico. La vittima è Alfio Rizzieri, 50 enne, istruttore direttivo colto da infarto fulminante mentre si accingeva ad iniziare il suo turno mattutino di lavoro.

La tragedia improvvisa. Il dramma è avvenuto intorno alle 8. Rizzieri ha accusato un improvviso malore e si è accasciato a terra. I colleghi hanno prontamente chiesto aiuto e chiamato il Sues 118. I medici della postazione operativa di Taormina sono giunti in pochi minuti al Teatro Antico e hanno prestato i primi soccorsi al malcapitato ma non c’è stato nulla da fare. Vana si è rivelata anche la corsa verso l’ospedale San Vincenzo di Taormina. Alfio Rizzieri, originario di Giarre, viveva con la famiglia a Santa Venerina (Catania). Persona stimata per la sua professionalità e per il proprio impegno e le sue qualità umane, sempre cordiale con gli altri, Rizzieri viene ricordato con affetto dai colleghi e da tutti i suoi conoscenti.

La dedica alla figlia. Era un amante della natura ed un appassionato di pesca. Il destino è entrato in azione senza concedere via di scampo ad Alfio, che non ce l’ha fatta a riprendersi da quel malore che ha stroncato la sua vita in pochi istanti. All’amata figlia, Alfio scrisse qualche tempo fa pubblicamente: «Vivi la tua vita come fosse la più grande esperienza che ti sia mai capitata. Segui il tuo istinto, che quello non sbaglierà mai. Sogna, poiché il sogno e’ l’inizio di una nuova strada. E poi fai di tutto affinché il sogno diventi realtà. Non aver paura di bruciarti. Solo chi soffre può dire di aver vissuto veramente. E se mai riuscirò a insegnarti tutto questo, allora potrò dire di essere stato un buon padre».

© Riproduzione Riservata

Commenti