Letojanni, Frana A18
Letojanni, Frana A18

In occasione del G7 di Taormina del 26 e 27 maggio la carreggiata ostruita dalla frana sulla A18 di Letojanni potrebbe tornare disponibile. Lo ha reso noto il presidente del Consorzio Autostrade Siciliane, Rosario Faraci. Si potrebbe, quindi, tornare alla normalità ponendo fine, almeno in via temporanea, alla perdurante condizioni di transito col doppio senso di circolazione.

Stanziati 4 milioni di euro. Si sblocca, pertanto, l’iter finalizzato a consentire la messa in sicurezza, tramite relativi lavori, dell’autostrada Messina-Catania interessata da uno smottamento all’altezza di Letojanni il 5 ottobre di un anno fa, a seguito della quale si è dovuto dirottare il passaggio dei mezzi su una condizione d’emergenza rappresentata, appunto, dal doppio senso di circolazione. Si andrà ad eseguire quanto occorre tramite un apposito finanziamento di 4 milioni messo a disposizione dal Dipartimento regionale della Protezione Civile, in una zona nella quale si trova anche il depuratore del Consorzio Rete Fognante e vi è, di riflesso, un’ulteriore necessità di procedere con immediatezza al ripristino dello stato dei luoghi. Il Consorzio Autostrade Siciliane stanzierà, a sua volta, 6 milioni 200 mila euro per realizzare una galleria paramassi. Tra la fine dell’anno e l’inizio del 2017 si espleterà la gara, con avvio previsto per marzo 2017 ed un cantiere della durata poi di 12 mesi.

© Riproduzione Riservata

Commenti