Taormina Film Fest

“L’insindacabile giudizio atto secondo”, eccolo il nuovo atto ufficiale in prosecuzione dell’assai discusso iter dedito all’individuazione della società che dovrà gestire e organizzare il prossimo Taormina Film Fest. Il Comitato Taormina Arte ha, infatti, pubblicato ieri 4 novembre la “Manifestazione di interesse per l’affidamento delle attività di organizzazione e gestione del Taormina Film Festival 63ª edizione 2017”. La “procedura negoziata” viene avviata ai sensi dell’art 36, comma 2, lettera b) del decreto legislativo n. 50/2016.

Nuove polemiche in vista? Seconda parte. La manifestazione di interesse di queste ore arriva un mese dopo la precedente comunicazione pubblicata sempre sul sito di Taormina Arte nella sezione “Amministrazione trasparente/Bandi”, ovvero il contestato “Avviso per Manifestazione d’interesse finalizzata all’individuazione di soggetti interessati a proporre progetti artistici e finanziari per l’organizzazione e la gestione di Taormina Film Fest 2017”. A quell’avviso, al cui riguardo il consigliere comunale taorminese Eugenio Raneri ha inoltrato segnalazione all’Anac e alla Commissione Regionale Antimafia, hanno aderito 6 soggetti interessati a gestire il Festival di Taormina. Il valore della procedura stavolta viene stimato con esattezza e finalmente c’è una cifra di riferimento: 730 mila euro, a tanto dovrebbe ammontare il costo della rassegna cinematografica. Numerosi sono gli aspetti interessanti del documento, inevitabilmente destinati a riaccendere il dibattito e i fermenti. Ed il tutto anche stavolta viene puntualmente accompagnato, come detto sopra, dalla ricorrente (e curiosa…) sottolineatura dell’ “insindacabile giudizio”. Si rende noto – fa sapere TaoArte – che il Comitato Taormina Arte intende bandire una procedura negoziata sotto soglia (ai sensi dell’art. 36, comma 2, lett. b) del d. lgs. 50/2016), non vincolante per il Comitato, avente ad oggetto l’affidamento delle attività di organizzazione e gestione del Taormina Film Fest – Rassegna Cinematografica Internazionale di Messina e Taormina – 63ª edizione 2017, da tenersi in Messina e Taormina dal 9 al 17 giugno 2017, o in altro periodo da definire, per otto giorni consecutive.

I dettagli del documento. L’oggetto dell’affidamento è la «Predisposizione e realizzazione di tutte le attività artistiche, culturali, logistiche, finanziarie e di gestione finalizzate alla migliore riuscita della manifestazione e degli eventi connessi, tenuto conto delle finalità del Taormina Film Fest, così indicato: Organizzazione e realizzazione della cerimonia di inaugurazione presso struttura di massimo prestigio in Messina, e serata di gala di inaugurazione e di chiusura da realizzare presso il Teatro Antico di Taormina: Organizzazione e realizzazione della manifestazione culturale caratterizzata dalle finalità di ricerca, originalità, promozione dei talenti e delle opere cinematografiche nazionali e internazionali, durante la quale tali opere verranno presentate al pubblico mediante proiezione. La manifestazione dovrà prevedere la presentazione di grandi anteprime cinematografiche di rilievo internazionale per il grande pubblico, con proiezioni presso il Teatro Antico di Taormina, nonché sezioni speciali, tematiche o monografiche, e retrospettive, al fine di accrescere e qualificare conoscenza e capacità critica da parte del pubblico, con proiezioni anche diurne presso il Palazzo dei Congressi di Taormina, e/ o altri siti da definire. Il calendario degli eventi dovrà prevedere la proiezione presso i maggiori teatri o altri siti idonei del Comune di proiezione di tre opere cinematografiche delle corrente stagione in giorni diversi; Organizzazione e realizzazione di manifestazione culturale, diversa dal festival, consistente nella selezione competitiva in concorso, con attribuzione di premio per le realizzazioni migliori, di opere cinematografiche presentate al pubblico mediante proiezione, di sceneggiature, o di soggetti cinematografici. Le opere in concorso saranno valutate da una giuria di adeguato livello appositamente costituita da almeno cinque componenti, la cui nomina sarà operata di concerto con il Comitato Taormina Arte».

Le professionalità richieste. «Durante il corso della manifestazione dovrà essere assicurata la partecipazione agli eventi programmati, di personalità di chiara fama nazionale ed internazionale del mondo del cinema, dell’arte e della cultura. La struttura organizzativa della intera manifestazione dovrà prevedere, oltre alle corretta predisposizione di mezzi e personale per il regolare svolgimento della manifestazione, la costituzione degli organi di direzione artistica e di direzione tecnica. Il Direttore artistico (o Comitato artistico) avrà il compito di garantire la elevata qualità artistica e culturale del Taormina Film Fest, caratterizzandone la peculiare identità nel contesto nazionale ed internazionale dei festival e concorsi cinematografici». Il direttore artistico – o i componenti del comitato artistico – saranno individuate e nominate «dal soggetto aggiudicatario della procedura, tra persone di comprovate esperienza professionale ed artistica nello specifico Settore dei festival cinematografici». «Il dettagliato curriculum professionale dei soggetti individuati – continua l’atto – sarà preventivamente trasmesso al Comitato Taormina Arte, che potrà vietarne, a insindacabile giudizio la nomina ove il curriculum venga ritenuto non adeguato. Il progetto culturale la programmazione e l’attuazione artistica degli eventi del Taormina Film Fest dovranno essere previamente comunicati e condivisi dall’Assessorato Regionale del Turismo Sport, Spettacolo, Ufficio Speciale per il Cinema e l’Audiovisivo, nonché dal Comitato Taormina Arte, che con propria apposita deliberazione lo renderà esecutivo».

Allestimento tecnico. «La direzione Tecnica, composta da un responsabile direttore Tecnico e da un Ufficio di direzione, formato da personale qualificato, provvederà alla predisposizione ed all’organizzazione di mezzi, strutture, personale e di quant’altro necessario per il regolare svolgimento degli eventi programmati, e così, in via esemplificativa e non esaustiva: all’allestimento Tecnico, nel rispetto delle vigenti norme di legge del Teatro Antico di Taormina, del Palazzo dei Congressi di Taormina e degli altri spazi destinati allo svolgimento della manifestazione, con allestimento di un congruo numero di sale di proiezione, di capienza adeguata all’importanza dell’evento, attivabili anche simultaneamente, ed all’acquisizione di tutte le autorizzazioni, comunque denominate, previste dalla vigenti normative in tema di sicurezza e di manifestazioni pubbliche, all’approvigionamento ed montaggio delle attrezzature cinematografiche, audio, luci all’allestimento, arredo e gestione funzionale degli uffici. Gli enti che fanno parte del Comitato Taormina Arte potranno, a loro insindacabile giudizio e nei limiti delle facoltà disponibili, fornire collaborazione operative al fine di favorire il migliore svolgimento degli eventi». Ed ancora: «Le attività di gestione ed organizzazione della manifestazione dovranno prevedere, per la durata di un anno dall’affidamento, un’intensa opera di marketing promozionale finalizzata al rafforzamento dell’immagine positiva e del nome del Taormina Film Festival, con la valorizzazione delle peculiarità culturali e turistiche del suo territorio. A tale scopo dovrà essere prevista la realizzazione di specifici eventi e la costituzione di partnership nazionali ed internazionali anche con enti istituzionali nonché la presentazione della manifestazione in eventi turistici internazionali, ed in conferenze stampa di livello nazionale ed internazionale, previamente concordate con il Comitato Taormina Arte. Tutte la attività poste in essere dovranno essere svolte nel pieno rispetto del nome, della storia e delle tradizioni del Taormina Film Festival, e del suo marchio, la cui proprietà, in tutte le sue accezioni, rimane sempre in capo al Comitato Taormina Arte. Le modalità organizzative e gestionali riferite alle attività sopra indicate dovranno essere riportate in un progetto che illustrerà dettagliatamente il programma artistico e Tecnico – gestionale della intera manifestazione, nonché ogni altro elemento e/o soluzione finalizzato alla migliore riuscita della manifestazione medesima ed alla realizzazione di scopi sociali, umanitari e culturali».

Piano economico. Il soggetto aggiudicatario della procedura provvederà «alla integrale copertura di tutti i costi, nessuno escluso, del Taormina Film Festival 63ª edizione 2017». «Al fine di dimostrare la piena sostenibilità della manifestazione e a garanzia della buona riuscita della stessa, dovrà essere predisposto un adeguato progetto economico-finanziario, a piena garanzia della sostenibilità e della buona riuscita della manifestazione. Il progetto economico-finanziario dovrà contenere un dettagliato elenco delle fonti di finanziamento, in rapporto alle spese previste, anche con riferimento ai contributi che potranno essere percepiti da parte di Enti Pubblici – Ministero Beni e Attività Culturali, Regione, e/o altre istituzioni, in conformità alle normative di Settore. Tra le fonti di finanziamento potranno essere considerate anche gli incassi per le proiezioni cinematografiche. La procedura non prevede costi diretti a carico del Comitato Taormina Arte, in quanto tutti i costi della intera manifestazione e degli eventi connessi, nessuno escluso, dovranno essere sostenuti dal soggetto che risulterà aggiudicatario, direttamente e/o tramite contributi di Enti Pubblici e/o di privati. Pertanto, tenuto conto dell’importo presumibile dei finanziamenti e/o sovvenzioni che potranno essere erogati da amministrazione pubbliche, delle entrate derivanti dalla vendita dei biglietti per gli eventi programmati, e delle eventuale corrispettivo che potrà essere versato dal soggetto aggiudicatario in favore del Comitato Taormina Arte, il valore della procedura può essere stimato in 730 mila euro. al netto dell’ IVA e degli oneri interferenziali per la sicurezza».

La procedura di affidamento. «L’affidamento avverrà mediante procedura negoziata preceduta dalla consultazione di soggetti potenzialmente idonei a ricevere l’incarico (ai sensi dell’articolo 36, comma 2 lettera b) del decreto legislativo 19 aprile 2016, n. 50) secondo il criterio dell’offerta economicamente più vantaggiosa individuata sulla base del miglior rapporto qualità/prezzo (art. 95, comma 3 del citato Decreto Legislativo n. 50/2016). A tal fine il Comitato intende assegnare 80/100 al parametro “qualità” e 20/100 al parametro ”prezzo” inteso quale corrispettivo che potrà essere offerto in favore del Comitato Taormina Arte». La durata complessiva della manifestazione Taormina Film Fest edizione 2017 è stata stabilita in otto giornate consecutive. «Le attività di promozione del nome e dell’immagine del Taormina Film Festival e del suo territorio dovranno essere svolte dal soggetto aggiudicatario per un periodo di otto mesi, a decorrere dalla data di stipula del contratto». Poi i requisiti per la partecipazione: «Saranno ammessi a formulare offerta per l’aggiudicazione della commessa di cui al presente avviso gli operatori interessati» in essi compresi le associazioni, fondazioni, cooperative, i quali alla data di pubblicazione dell’avviso non si trovano in alcuna delle condizioni ostative all’affidamento di pubblici contratti, non si trovano in una condizione di conflitto di interessi rispetto all’attività oggetto dell’affidamento, soddisfano i criteri di selezione stabiliti in Avviso, conformemente a quanto disposto al riguardo dal Codice dei contratti pubblici. «L’assenza delle condizioni ostative – chiarisce l’Avviso – potrà essere oggetto di verifica e controllo da parte del Comitato e/o degli organi dallo stesso incaricati in qualunque fase della procedura selettiva».

Requisiti e tempistica. I requisiti richiesti, dal Comitato Taormina Arte, nonché la situazione di assenza di conflitto d’interessi in relazione all’incarico devono essere di idoneità professionale; i soggetti interessati a presentare la propria candidatura, debbono possedere una esperienza almeno biennale in materia di organizzazione e gestione di attività ed eventi assimilabili a quelli oggetto dell’avviso, nonché essere in grado di dimostrare la affidabilità economica, finanziaria e capacità operative adeguate al corretto svolgimento della manifestazione. Le manifestazioni di interesse saranno esaminate e valutate dagli organi individuate dal Comitato Taormina Arte. In seguito, il Comitato Taormina Arte comunicherà ai soggetti ammessi, contestualmente alla lettera di invito, il disciplinare di gara e il Capitolato tecnico per la partecipazione alla procedura selettiva. Il numero di soggetti invitati alla procedura competitiva sarà pari ad un minimo di cinque ove esistenti.

Facoltà del Comitato. Infine il Comitato Taormina Arte, o gli organi dallo stesso incaricati, si riservano la facoltà di richiedere agli Operatori Economici la presentazione di documentazione giustificativa delle dichiarazioni rese e di verificarne la veridicità, pena l’esclusione dalla procedura nel caso di dichiarazioni mendaci. Nell’Avviso si legge inoltre che il Comitato «conserva piena facoltà di: non procedere all’aggiudicazione della commessa se nessuna offerta risulterà conveniente o idonea in relazione all’oggetto contrattuale; procedere all’aggiudicazione anche in presenza di una sola offerta valida; sospendere, reindire o non aggiudicare ad alcun operatore, senza che lo stesso possa avanzare richieste e/o pretese di sorta; non stipulare il contratto anche qualora sia intervenuta in precedenza l’aggiudicazione. Il Comitato Taormina Arte – precisa in conclusione dell’atto – si riserva inoltre il diritto di revocare in qualsiasi momento la procedura in corso e i conseguenti provvedimenti adottati. La presentazione della manifestazione di interesse non potrà essere valutata come elemento significativo di certificazione delle competenze e/o esperienze dichiarate dall’Operatore Economico ammesso alla partecipazione alla ulteriore fase della procedura». E come nella migliore tradizione cinematografica non ci resta che aspettare la prossima puntata … “To be continued”…

© Riproduzione Riservata

Commenti