Un cartello all'ingresso della piscina comunale indica quello che un tempo doveva essere un parco giochi
Un cartello all'ingresso della piscina comunale indica quello che un tempo doveva essere un parco giochi

I residenti provano a trovare una soluzione per l’allestimento di una bambinopoli nel territorio di Taormina. Da anni ormai la bambinopoli sita all’interno della villa comunale è inagibile e allora si cerca adesso un’area alternativa.

Alternativa. «Riguardo al parco giochi alla Villa Comunale – spiega Annamaria Noessing -, al Comune è stato presentato un progetto e richiesto un finanziamento che va ben oltre la nostra portata e che dovrebbe essere finanziato dal Comune stesso. Essendo come al solito un progetto che come cifre vola alto, i se e i ma sono d’obbligo e la luce minuscola appare alla fine di un ben lungo tunnel. Il gruppo promotore del progetto e le “Mamme Astronaute” stanno unendo le forze su diversi fronti e così l’assessore D’Agostino ha proposto che venga trovato un luogo alternativo: qualcuno ha suggerito il parco giochi della piscina comunale».

Ipotesi abbandonata. «Nelle scorse ore – continua Annamaria Noessing – c’è stato quindi un sopralluogo presso la piscina comunale, alla presenza dell’assessore D’Agostino, l’Ufficio tecnico, un rappresentante del progetto, rappresentanti delle “Mamme Astronaute”, un rappresentante di una ditta di strutture ed il gestore della piscina. Dunque, fra erba alta fino alle ginocchia, sproloqui vari da parte del gestore, una telecamera o una semplice registrazione avrebbero potuto mostrare a tutti pubblicamente in che mani abbiamo messo le nostre strutture migliori. Della serie non ci resta che piangere. Conclusione: dopo uno scambio di occhiate incrociate, ci siamo detti che è meglio lasciare perdere». «Siamo quindi adesso alla ricerca di nuovo luogo consono alla messa in posa di un parco giochi realizzabile in un breve lasso di tempo – conclude Noessing -, quanto più possibile prossimo al centro del paese, accessibile comunque a mamme e bambini, realizzabile senza troppi impicci burocratici, possibilmente libero da interessi politico/ideologici».

© Riproduzione Riservata

Commenti