Carabinieri
Foto di repertorio

I Carabinieri dell’Aliquota Operativa, nell’ambito di servizi disposti dal Comando di Taormina per la prevenzione e repressione dei reati in genere, ma soprattutto di quelli inerenti gli stupefacenti, hanno arrestato due giovani residenti a Francavilla di Sicilia, rispettivamente di 26 anni e 21 anni, per detenzione ai fini di spaccio di sostanza stupefacente, e nello specifico di marijuana ed eroina in concorso.

La perquisizione. I Carabinieri che da tempo seguivano uno dei due giovani pusher, durante un controllo straordinario del territorio, hanno fermato il ragazzo sottoponendolo a perquisizione personale e domiciliare. Nel corso delle attività di polizia giudiziaria i militari dell’Arma hanno rinvenuto diverse dosi di marijuana. Durante le operazioni di perquisizione domiciliare i Cc si sono visti sbarrare la porta d’ingresso dell’abitazione. Il fratello del fermato, sguinzagliando un cane di grossa taglia non ha permesso l’ingresso all’interno della casa. Nonostante le difficoltà di sorta, i Carabinieri sono riusciti comunque ad entrare nell’appartamento e a porre sotto sequestro oltre dieci dosi già confezionate di marijuana ed una di eroina. Valutate le circostanze i militari hanno fermato anche il fratello ed insieme sono stati portati presso gli uffici della locale Aliquota Operativa ove, accertati fatti e circostanze, i Cc li hanno tratti in arresto e tradotti presso la Casa Circondariale di Messina “Gazzi” in attesa del giudizio di convalida innanzi alla competente Autorità Giudiziaria

© Riproduzione Riservata

Commenti