Italo Mennella, presidente dell'Associazione Albergatori di Taormina
Italo Mennella, presidente dell'Associazione Albergatori di Taormina

«A dispetto di tutti i pessimismi, delle civette e dei soliti denigratori il G7 a Taormina si farà e adesso bisogna impegnarsi tutti affinché possa svolgersi nel miglior modo possibile. Le cose stanno procedendo alla grande e non voglio aggiungere altro. E’ il momento di parlare poco e pensare soltanto a lavorare, come per altro noi stiamo facendo già da mesi in silenzio e senza fare proclami». Lo ha dichiarato il presidente dell’Associazione Albergatori di Taormina, Italo Mennella, che ha così commentato le grandi manovre ormai in atto a pieno ritmo per l’organizzazione del G7.

La macchina organizzativa è in moto. «Gli impegni del Governo verso la nostra città sono stati mantenuti – afferma Mennella – e certamente va rivolto un plauso in tal senso al presidente Renzi ma anche a tutto il suo staff, dall’ambasciatore Alessandro Modiani, Capo Delegazione della Presidenza Italiana per il G7, alla dott.ssa Maria Angela Zappia plenipotenziario consigliere diplomatico della Presidenza del Consiglio. Per quanto riguarda l’ospitalità – continua Mennella – la riservatezza è assolutamente d’obbligo in questa fase, posso soltanto dire che siamo in costante contatto con i funzionari del Ministero per gli Affari Esteri, e lontano dai clamori e dalle luci della ribalta è in corso un’ampia attività dettagliata di predisposizione di tutti gli aspetti organizzativi. Le cose stanno procedendo bene, l’intero comprensorio da Taormina alle località limitrofe verrà impegnato per accogliere le personalità del G7».

La pazienza verrà premiata. «Il presidente Renzi – conclude il presidente degli Albergatori – ha parlato di disagi nel suo discorso a Taormina ed è vero che ci saranno ma i taorminesi devono stare sereni e tranquilli. I disagi dei prossimi mesi, a mio avviso inevitabili e del tutto comprensibili, saranno ampiamente compensati dai vantaggi di questo straordinario evento. L’eccezionale rilevanza mediatica del G7 è un fatto che ripaga ogni cosa. I frutti si vedranno soprattutto più avanti. Bisognerà avere pazienza e saper fare di necessità virtù. Non vi è dubbio che per la Città di Taormina i disagi di oggi saranno poi un premio domani».

© Riproduzione Riservata

Commenti