I residenti delle popolose contrade di Taormina e Castelmola chiedono all’Amministrazione comunale e a quella di Castelmola di procedere all’installazione di alcune telecamere per garantire una maggiore sicurezza delle proprie abitazioni. Un’apposita istanza è stata trasmessa nelle scorse ore al sindaco di Taormina, Eligio Giardina, e al sindaco di Castelmola, Orlando Russo, dal Comitato “Amici delle Contrade”.

Richieste. Si tratta di una zona nella quale risiedono oltre 200 famiglie e dunque più di 500 abitanti, che sollecitano un’iniziativa da parte dei Comuni per consentire una vivibilità in condizioni di maggiore sicurezza e serenità a chiunque vive nelle contrade. «Il Comitato – scrivono i residenti, con nota a firma del presidente del Comitato, Cesare Strazzeri – segnala che per un maggiore controllo del territorio si richiede che vengano installate delle telecamere all’incrocio sotto i piloni dell’autostrada e in zona Rossello. Vorremmo, infatti, scoraggiare atti illeciti che purtroppo potrebbero creare danni alla nostra contrada. Infatti, la zona sotto i piloni è molto isolata ed è comunque uno snodo essenziale sia per Taormina che per Mastrissa. Invece la zona Rossello è molto più centrale ma purtroppo è una zona in cui spesso si sono verificati illeciti, come abbandono di macchine rubate o incendi dolosi. Per tali motivi chiediamo con urgenza che possano essere installate delle telecamere».

© Riproduzione Riservata

Commenti