Il sindaco Giardina sul palco del Taormina Film Fest 2016 con Tiziana Rocca
Il sindaco Eligio Giardina sul palco del Taormina Film Fest 2016 con la general manager del Festival Tiziana Rocca

«Proprio oggi ho firmato il documento conclusivo della manifestazione di interesse per l’affidamento della gestione del festival del cinema del 2017 di Taormina Arte».
Ad annuncialo è il sindaco di Taormina, Eligio Giardina, dopo un incontro avvenuto nella mattinata di lunedì con il segretario generale di Taormina Arte, Ninni Panzera.

Le domande presentate. «Sono sei – prosegue il primo cittadino – i soggetti che si propongono di gestire la nuova settimana taorminese dedicata al cinema. Su quanti hanno presentato domanda voglio tenere il massimo riserbo. Adesso si apre, però, la parte tecnica per valutare i requisiti necessari. Tengo a ribadire che è stata stata effettuata una manifestazione propedeutica al reale bando di gara. A valutare le proposte sarà adesso non solo il comitato di Taormina Arte, ma anche l’assessorato regionale ai Beni Culturali ed Ambientali e quello al Turismo assieme ad un magistrato. Questo gruppo farà in modo di affidare il festival a chi ha realmente più titoli. Che nessuno si preoccupi, non vogliamo imbrogliare nessuno. Sarà fatto tutto alla luce del sole, non capisco questa grande agitazione di un iter così semplice. Fino a questo momento si sono scatenate le proteste di deputati consiglieri e avvocati: che stiano tutti tranquilli».

Le valutazioni. Sarà quindi adesso una commissione della quale, tra gli altri, farà parte anche un magistrato, e che vedrà l’apporto degli assessori regionali al Turismo ed ai Beni culturali, ad espletare la procedura che porterà all’assegnazione della gestione ed organizzazione del Festival del Cinema per la prossima edizione. Un importante novità che arriva a sorpresa dopo un vero e proprio fiume di polemiche che ha investito la rassegna e la regolarità dell’iter per l’individuazione del soggetto a cui dare in gestione l’evento. Come si ricorderà il consigliere comunale taorminese Eugenio Raneri ha trasmesso gli atti all’Anac, Autorità Nazionale Anticorruzione, ed alla Commissione regionale Antimafia, sollevando perplessità su alcuni punti della manifestazione di interesse indetta dal Comitato. E sulla vicenda si era registrata anche una presa di posizione da parte del consigliere comunale messinese Piero Adamo. Adesso l’annuncio del sindaco e un nuovo capitolo di questa vicenda, nella quale inevitabilmente si andranno ad allungare i tempi per la scelta della società organizzatrice del Tao Film Fest 2017. «E’ chiaro – ha detto Giardina – che non potremo farcela per i prossimi giorni quando si svolgerà la Bit di Londra. Si cercherà comunque di fare quanto più in fretta sarà possibile. La gara verrà espletata nei tempi previsti in questi casi dalla procedura».

© Riproduzione Riservata

Commenti