Un esemplare di tartaruga marina “caretta caretta” in difficoltà è stata recuperata e tratta in salvo ieri nelle acque antistanti la spiaggia di Mazzeo. La stessa presentava la fuoriuscita di uno spezzone di lenza dal becco, probabilmente dopo aver ingerito l’esca e amo appartenente ad un attrezzo da pesca posizionato in mare.

Il salvataggio. A dare l’allarme alcuni abitati del posto che, rendendosi conto dell’evidente stato e delle difficoltà dell’animale lo hanno recuperato e hanno contattato il numero 1530, che ha smistato la segnalazione alla Guardia Costiera di Giardini Naxos. I militari dell’Ufficio Locale Marittimo, diretto dal Maresciallo Arizzi, immediatamente hanno raggiunto il posto, provvedendo al recupero e alla temporanea custodia della tartaruga presso i locali della Guardia Costiera. Nella mattinata odierna la tartaruga è stata consegnata al personale dell’Istituto Zooprofilattico Sperimentale della Sicilia di Palermo per le opportune cure del caso.

ritrovamento-tartaruga-marina-guardia-costiera
La tartaruga marina “caretta caretta”

Ritrovati due delfini morti. Nella giornata di ieri inoltre sono stati rinvenuti due esemplari morti di delfini della specie “Stenella” che si sono arenati, una sulla spiaggia di Letojanni e uno in località Saja del Comune di Giardini Naxos. Uno dei due delfini presentava nella parete addominale un morso. Anche in questo caso, le carcasse dei delfini, sono state consegnate all’Istituto Zooprofilattico Sperimentale per scopi scientifici.

I due esemplari morti di delfini della specie “Stenella” che si sono arenati
I due esemplari morti di delfini della specie “Stenella” che si sono arenati

 

© Riproduzione Riservata

Commenti